Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Camera, Fassina e Aprea: 'Dal Preu sul gioco fondi a Inail e scuola'

  • Scritto da Redazione

Con alcuni emendamenti al decreto Semplificazioni i deputati Fassina e Aprea chiedono aumento Preu su apparecchi da gioco per finanziare tariffe Inail, scuole e dirigenti scolastici.

Si parla di nuovi aumenti al prelievo erariale sugli apparecchi da gioco nei quattro emendamenti  presentati dai deputati Stefano Fassina e Valentina Aprea al decreto Semplificazioni, che dopo l'approvazione in Senato è passato alla Camera, all'esame della commissione Bilancio e Attività produttive.

In particolare, Stefano Fassina (Gruppo Misto-Leu) chiede "di incrementare il prelievo sugli apparecchi per rivedere le tariffe Inail, si passerebbe dall’1,35 all’1,85 percento per le new slot, e dall’1,25 all’1,75 percento per le Vlt".
 
Valentina Aprea (FI), invece, presenta tre emendamenti in favore dei dirigenti scolastici e delle scuole, da finanziare attraverso degli aumenti del Preu sugli apparecchi. "Servono - spiega Aprea - 130 milioni di euro per l’anno 2019, 260 milioni di euro per l’anno 2020 e 390 milioni di euro a decorrere dall’anno 2021 per la retribuzione per dirigenti scolastici e dirigenti dell’area contrattuale istruzione e ricerca. Per l'istituzione dei buoni pasto, sempre per i dirigenti scolastici servono invece 15,4 milioni di euro l’anno mentre altre risorse servono per effettuare indagini diagnostiche dei solai delle scuole e eventuali interventi di messa in sicurezza".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.