Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Consiglio Napoli: 'Regolamento gioco valido anche per corner scommesse'

  • Scritto da Fm

Il consiglio comunale di Napoli approva modifiche a regolamento sul gioco. Limiti anche a corner scommesse, i commenti di Pasquale Chiacchio e di Enrico Panini.

“Finalmente è stata approvata la nostra proposta ed è stata fatta giustizia. D'ora in poi non ci saranno più discriminazioni e i corner di scommesse dovranno sottostare alle stesse regole delle agenzie, dopo due anni di confronti”.

Questo il commento rilasciato a Gioconews.it da Pasquale Chiacchio, presidente dell’Associazione Gestori Scommesse Italia, subito dopo l'approvazione della modifica al regolamento sul gioco da parte del consiglio comunale di Napoli, nella seduta di oggi, 15 marzo.

 

 

“Molte agenzie si trasformavano in corner per aggirare i limiti vigenti a Napoli. Questa è un passo avanti importante per un settore che a livello nazionale ha molti problemi. Ringrazio i consiglieri Buono e Gaudini, nonché l'assessore Panini per aver sempre mostrato una grande disponibilità e attenzione nei nostri confronti”, conclude Chiacchio.
 
 
D'ora in poi, pertanto, anche per l'apertura di nuovi corner e per l'istallazione di slot si dovranno rispettare le distanze minime dai luoghi sensibili ed osservare la disciplina oraria prevista dal regolamento comunale. Inoltre, vengono introdotte alcune innovative pratiche maturate monitorando l'applicazione del regolamento del 2015.
 
 
IL COMMENTO DEL VICE SINDACO PANINI - "Sono profondamente soddisfatto di questa modifica del regolamento che va nella direzione di tutelare maggiormente i potenziali giocatori problematici riducendo l'offerta di gioco incontrollata in città e ringrazio per l'importante contributo la commissione Lavoro del consiglio comunale, nella persona del Presidente Vincenzo Solombrino, i servizi tutti del Comune, l'avvocatura e la segreteria generale", dichiara il vice sindaco Enrico Panini. "Questa modifica è in linea con l'orientamento espresso dalle due sentenze del Consiglio di Stato del 2018, secondo cui anche in esercizi non dedicati esclusivamente al gioco, come bar, tabaccherie ed altri simili locali, il concreto atteggiarsi della propensione al gioco può essere fonte di rischi per la salute pubblica. Continuiamo ad essere un esempio positivo ed avanzato per l'intero Paese e di ciò siamo particolarmente orgogliosi". 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.