Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Napoli, nuovo regolamento gioco: ecco la delibera esecutiva

  • Scritto da Fm

Ecco il testo della delibera del consiglio comunale di Napoli che rende esecutive le modifiche al regolamento sul gioco con limiti anche per i corner di scommesse.


È esecutiva da ieri, 22 marzo, la delibera del consiglio comunale di Napoli che ha modificato il regolamento sul gioco del 2015 estendendone i limiti anche ai corner di scommesse

Tale modifica, come si legge nel testo consultabile a questo link, "consente un più diffuso controllo sul territorio delle attività regolate, nonché una maggiore efficacia delle misure di contrasto al Gap", in un'ottica di "riduzione e piena regolamentazione dell'offerta di gioco" visto che "l'applicazione uniforme delle misure distanziali dell'ex articolo 6 del regolamento impedirà, dalla data di entrata in vigore della modifica regolamentare, l'indiscriminata apertura di 'cripto agenzie' di scommesse operanti per il tramite di tabaccherie, cartolerie e internet point".

 

L'articolo 17, che stabiliva il limite massimo giornaliero per l'apertura delle attività delle sale da gioco in 8 ore, è stato così modificato: "Gli orari delle attività sono fissati nel limite massimo settimanale di 56 ore, salvo diversa determinazione del sindaco" e con orari differenziati a seconda del periodo scolastico e non scolastico. Nella delibera, in via esemplificativa, vengono quindi elencati i maggiori avvenimenti sportivi con riferimento ai quali è possibile esercitare attività di raccolta e commercializzazione di scommesse sportive, dal calcio all'ippica, passando per il ciclismo e il basket.
 

La delibera precisa, fra l'altro, che "nelle fasce orarie in cui è inibita l'apertura non è possibile esercitare la sola attività di raccolta di scommesse" e che l'articolo 6 del regolamento "non si applica all'attività di raccolta scommesse esercitate, in forma non prevalente, all'interno di impianti sportivi ove si svolgono competizioni regolate da federazioni sportive nazionali e/o internazionali, i quali, per la natura stessa della loro attività, in quanto la loro localizzazione è disciplinata dagli strumenti urbanistici e osservano orari di apertura e di chiusura specifici, non riconducibili al regime orario previsto dall'articolo 17".
 
 
Inoltre, "limitatamente alle attività di gioco con vincita in denaro, esercitate in forma non prevalente, le prescrizioni relative alla sola localizzazione e distanze di cui all'articolo 6, se non previste da altre vigenti norme anche regolamentari, entrano in vigore, per le attività già regolarmente avviate, decorsi 5 anni dalla pubblicazione all'Albo pretorio digitale del Comune di Napoli della delibera che ne ha previsto l'assoggettamento al presente regolamento".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.