Logo

Dl Crescita, segnalati due emendamenti sul gioco

Segnalati dalle commissioni Bilancio e Finanze alla Camera due emendamenti che escludono le sale gioco dalle agevolazioni per la promozione dell'economia locale.

Le commissioni riunite Bilancio e Finanze alla Camera proseguono l'esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge recante "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi".

Sono stati segnalati dalle commissioni riunite Bilancio e Finanze due proposte emendative sul gioco.
 
Si tratta degli emendamenti 30.038 e 30.039 a firma di Carla Ruocco (M5S) e Alberto Luigi Gusmaroli (Lega), che aggiungono all’articolo 30, l'articolo 30-bis "Agevolazioni per la promozione dell’economia locale mediante la riapertura e l’ampliamento di attività commerciali, artigianali e di servizi".
 
“Il presente articolo - si legge nel testo degli emendamenti - disciplina la concessione di agevolazioni in favore dei soggetti, esercenti attività nei settori di cui al comma 2, che procedono all’ampliamento di esercizi commerciali già esistenti o alla riapertura di esercizi chiusi da almeno sei mesi, siti nei territori di comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti.
 
Sono comunque escluse dalle agevolazioni previste dal presente articolo l’attività di compro oro e l’attività di vendita di articoli sessuali 'sex shop', nonché le sale per scommesse o che detengono al loro interno apparecchi da intrattenimento”.

 

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.