Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ddl crisi aziendali, no a emendamento su aumento Preu

  • Scritto da Amr

Parere contrario della commissione Bilancio all'emendamento del senatore Cangini al Ddl sulle crisi aziendali che chiedeva l'aumento del Preu.

La quinta commissione Bilancio del Senato, incaricata di esprimere il suo parere alla decima e undicesima sugli emendamenti presentati al disegno di conversione in legge del Dl sulle crisi aziendali, ha espresso parere contrario a quello a firma del senatore di Forza Italia Andrea Cangini che chiedeva nuovi fondi al gioco.

 

L'emendamento, recante "Disposizioni urgenti in materia di riscossione dei tributi nelle aree colpite da eventi sismici e di versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali)", chiedeva una riduzione di alcuni adempimenti in materia. "Agli oneri di spesa di cui al presente articolo, pari a euro 2,4 milioni di euro per il 2019 e a 15 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2020 al 2029, si provvede mediante incremento della percentuale del prelievo erariale unico sugli apparecchi previsti dall’articolo 110, comma 6, lettere a) e b), del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, disposto con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli".

Visto il parere contrario della commissione (anche il sottosegretario all'Economia Alessio Mattia Villarosa si era espresso in tal senso), l'emendamento è destinato a essere respinto dalle commissioni incaricate in sede referente.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.