Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bilancio, Stato di previsione: 'Più soldi dal gioco, meno fondi per la cura del Gap'

  • Scritto da Redazione

Nello Stato di previsione che accompagna la legge di Bilancio aumentano le entrate dai giochi ma calano i fondi per la cura del Gap.

Giochi al centro anche nello Stato di previsione dell’entrata per l’anno finanziario 2020 e per il triennio 2020-2022 che accompagna la legge di Bilancio.

Con riferimento alle entrate tributarie, le disposizioni introdotte con il provvedimento determinano effetti positivi in termini di competenza ed in termini di cassa, rispettivamente pari a 3.089 milioni e 3.109 milioni per il 2020, 2.677 milioni e 2.697 milioni per il 2021, 2.496 e 2.513 milioni per il 2022; per le entrate extra tributarie si scontano effetti in aumento, in termini di competenza e di cassa, rispettivamente pari a 83 milioni e 88 milioni per il 2020, ed in termini di sola cassa per 5 milioni nel 2021 e 4 milioni nel 2022.

In particolare, gli effetti sono ascrivibili anche all’incremento del prelievo erariale unico sugli apparecchi da intrattenimento Awp e Vlt, da cui si scontano maggiori entrate pari a circa 499 milioni di euro per l’anno 2020 e circa 525 milioni di euro annui a decorrere dell’anno 2021.
Nel dettaglio, il documento illustra le le previsioni relative al primo anno del triennio considerato, comprensive degli effetti finanziari derivanti dal decreto legge 26 ottobre 2019, n. 124, confrontandole con le previsioni assestate del 2019.
Per la categoria “Lotto, lotterie ed altre attività di gioco”, le cui entrate sono stimate pari a 15.611 ,milioni in conto competenza e di cassa, si prevede un aumento di 632 milioni rispetto alla previsione assestata 2019, derivante principalmente dall’incremento delle entrate relative al prelievo erariale unico sugli apparecchi di gioco (+809 milioni, pari ad una variazione positiva del 12,9 percento) e dalla riduzione dei proventi del gioco del lotto (- 154 milioni, pari ad una variazione negativa dell’1,9 percento).
Le entrate derivanti dalla gestione di giochi e lotterie sono di 12.563 milioni in conto competenza e 13.899 milioni di cassa.
Tra le principali misure adottate con la Sezione I è da evidenziare, in particolare per le entrate tributarie, l’incremento del prelievo sulle vincite conseguite mediante gli apparecchi video lottery (Vlt) e del diritto sulle vincite conseguite ai giochi numerici a totalizzatore nazionale e alle lotterie nazionali ad estrazione istantanea, con effetti complessivamente stimati in 296 milioni per il 2020 ed in 317 milioni a decorrere dal 2021.
 
Per le entrate extra‐tributarie, gli interventi principali riguardano anche l’avvio, ed il successivo svolgimento nel corso del 2020-2021, della procedura di gara per l’affidamento delle concessioni in materia di apparecchi da divertimento e intrattenimento e di gioco a distanza, con la previsione di un versamento una‐tantum corrispondente alla base d’asta, da effettuarsi in due rate di pari importo, pari a 909 milioni in ciascuno degli anni 2021 e 2022.
CALANO I FONDI PER IL GAP - Nello Stato di previsione del ministero della Salute si parla del Fondo per il contrasto al gioco d'azzardo patologico in passato dotato di 50 milioni di risorse annue. Risorse che scendono a 49,2 milioni nel 2020 e a 44 nel 2021 e 2022.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.