Logo

Salvini: 'Lotteria degli scontrini, disastro per il commercio italiano'

Matteo Salvini torna ad attaccare la lotteria degli scontrini e ad invitare il Governo al confronto con Confcommercio, Confesercenti e Federdistribuzione.

Nuovo attacco di Matteo Salvini contro la lotteria degli scontrini.

La palla al balzo è stata colta in occasione dell'’incontro organizzato dai consulenti del lavoro per discutere di legge di Bilancio e Decreto legge fiscale 2020.

“Il pagamento con il bancomat è un'altra cosa, la lotteria degli scontrini in questo momento sarebbe un disastro per il commercio italiano. Io non ho mai approvato nessuna lotteria degli scontrini”, ha ribadito il leader della Lega rispondendo alle domande dei giornalisti.

“Posso chiedere una cosa? Che qualunque cosa faccia questo Governo venga concordato con Confcommercio, Confesercenti, Federdistribuzione”, ha poi evidenziato.

 

L'ex vice premier l'aveva definita già "una boiata pazzesca" (citando Fantozzi con la Corazzata Potiomkin) qualche settimana fa, dimenticando che la lotteria degli scontrini rientrava già negli obiettivi del suo governo con il Movimento 5 stelle: era stato infatti il decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019 a fissare la data di avvio dal 1° gennaio 2020 e con il decreto Crescita ai tempi dell'asse Lega-M5S, all’articolo 12-quinquies raddoppiava "le possibilità di vincita per le transazioni effettuate con strumenti elettronici".
 
Inoltre, a lanciare l'idea della "lotteria" per la prima volta, nel 2011, era stato proprio un esponente della Lega, Massimo Bitonci, con una proposta di legge che prevedeva una vincita condivisa fra cliente e commerciante.
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.