Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mirabelli: 'Lavoratori settore gioco da tutelare, impegno per riforma'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il senatore del Pd Franco Mirabelli evidenzia la necessità di tutelare il settore e i lavoratori del gioco.

"Serve una norma che riordini il gioco".

Torna a ribadirlo il senatore del Pd Franco Mirabelli, intervenuto alla conferenza stampa organizzata alla Camera dei deputati da Agcai e altre associazioni di gestori.

Il senatore quindi evidenzia: "I lavoratori del gioco legale valgono come quelli che producono plastica, vanno tutelati. Continuo a ritenere che lo Stato non può pensare di fare cassa sui giochi continuando ad aumentare la tassazione, senza dall'altro lato fare una politica coerente. Bisogna ridurre le entrate dal gioco, diminuire l'offerta e la domanda, ma non lo si può fare continuando poi a pretendere più soldi dal gioco. Questo uccide intere categorie e spinge verso il gioco illegale".

 

Una situazione che "si risolve solo se c'è una norma complessiva di riordino. L'aumento del Preu in questa Manovra è eccessivo, abbiamo provato a ridurre il danno da un lato diminuendo il payout, dall'altro la mia idea era di tassare le vincite del gioco complessivamente, anche le lotterie, ma questa cosa si farà solo da quelle dai 200 euro in su e purtroppo non verrà utilizzata per aiutare il settore rispetto alle perdite che avrà".
 
 
Mirabelli si impegna dunque "a lavorare, anche con il sottosegretario Pier Paolo Baretta, perchè si faccia al più presto la riforma complessiva del settore, sapendo che dentro questa bisogna fare delle scelte: se questo settore esiste vanno tutelati i lavoratori, non può essere usato come una banca, deve avere la possibilità di operare. Bisogna riprendere quel ragionamento avendo rispetto di chi lavora anche in questo settore, mi impegno dalle prossime settimane a operare in tal senso".
 
Share