Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Pastorino (Sts): 'Sul gioco dialogo aperto con le istituzioni'

  • Scritto da Redazione

Il presidente nazionale del Sindacato totoricevitori sportivi Sts Pastorino commenta i risultati delle elezioni regionali in Emilia Romagna e in Calabria.

"Finita la campagna elettorale si sta tornando alla normalità e quindi è ora di rimettersi al lavoro. I neo Governatori sapranno dare un'altra lettura alle leggi regionali sul gioco, almeno questo è quello che mi auguro".

Queste le parole di Giorgio Pastorino, presidente nazionale del Sindacato totoricevitori sportivi Sts il quale commenta i dati sulle elezioni regionali appena concluse in Emilia Romagna e in Calabria.
 
"Ho osservato la situazione politica in queste due regioni per tentare di capire l'orientamento globale e quindi dove è possibile trovare le soluzioni in merito alle questioni legate al gioco.
 
In Calabria, con il centrosinistra al potere avevamo già trovato una valida forma di mediazione e chissà se il cambio di colore influirà o meno sulla legge sul gioco in Calabria".
 
"Nel caso dell'Emilia Romagna - continua Pastorino - non abbiamo mai alzato troppo i toni per non far entrare in campagna elettorale il gioco. Con Bonaccini di nuovo al comando speriamo che le nostre preoccupazioni, legate alle limitazioni imposte dalla legge regionale che penalizzano fortemente le imprese, tornino sul tavolo della Regione per essere ascolatate e valutate.
 
Crediamo a una maggiore apertura da parte delle istituzioni anche per la forte presenza del Partito democratico che caratterizza questo mandato.
 
Certamente, ad oggi, le posizioni espresse dal Movimento 5 Stelle saranno scarsamente rappresentate.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.