Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Nuovo Dl Covid-19 in Gazzetta: confermate misure su giochi

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Pubblicato in Gazzetta il nuovo Dl sul Covid-19, confermate le previsioni su sale gioco, bingo e scommesse, mentre in Senato si dibatte sul Cura Italia.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 25 marzo è stato pubblicato il decreto legge recante Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19. Confermate, come del resto previsto, le misure relative alle sale gioco, scommesse e bingo.

In particolare, fino al 31 luglio "possono essere adottate, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio effettivamente presente su specifiche parti del territorio nazionale ovvero sulla totalità di esso", diverse misure, tra cui "chiusura di cinema, teatri, sale da concerto sale da ballo, discoteche, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, centri culturali, centri sociali e centri ricreativi o altri analoghi luoghi di aggregazione", come anche "limitazione o sospensione di eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina in luoghi pubblici o privati, ivi compresa la possibilità di disporre la chiusura temporanea di palestre, centri termali, sportivi, piscine, centri natatori e impianti sportivi, anche se privati, nonchè di disciplinare le modalità di svolgimento degli allenamenti sportivi all'interno degli stessi luoghi".

LE INFORMATIVE DI CONTE - Intanto, dopo quella di ieri alla Camera, oggi 26 marzo il premier Giuseppe Conte terrà un'analoga informativa anche in Senato, su come il governo sta affrontando l'emergenza coronavirus.

IL DECRETO CURA ITALIA - Sempre nella giornata di ieri, la commissione Bilancio del Senato ha avviato, con l'illustrazione del relatore Daniele Pesco (M5S) l'esame del Dl Cura Italia, che prevede diverse disposizioni anche in materia di gioco (come la sospensione del pagamento del Preu per slot e Vlt, il rinvio dei bandi di gara, del registro unico degli operatori e delle Awpr). Il termine ultimo per la presentazione degli emendamenti è fissato per le ore 19 di venerdì 27 marzo.

A ricordarle e dettagliarle, in sesta commissione Finanze (che esamina il testo in sede consultiva), la relatrice Cinzia Leone (M5S): "L’articolo 69 dispone la proroga del versamento del prelievo erariale unico e del canone accessorio sugli apparecchi cosiddetti Amusement with prizes (Awp o new slot) e video lottery terminal (Vlt), del canone per la concessione della raccolta del Bingo, nonchè la proroga di termini per l’indizione di gare per una serie di concessioni in materia di giochi; l’articolo 70 dispone, per l’anno 2020, l’incremento di otto milioni di euro delle risorse destinate alla remunerazione del lavoro straordinario del personale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli".
Disposizioni che suscitano, nonostante la gravità del momento che il settore sta vivendo, la perplessità della senatrice Tiziana Carmela Drago (M5S), che nel suo intervento esprime "forti perplessità sul contenuto dell’articolo 69 che, prorogando una serie di termini e agevolando tutti gli operatori del settore dei giochi, intervengono in una materia del tutto secondaria e marginale nel contesto della grave crisi che affronta il Paese". Più in generale  - secondo Drago, sarebbe stato preferibile "indirizzare tutte le risorse disponibili verso il settore sanitario in modo da costituire un argine alla propagazione dell’epidemia".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.