Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ddl Covid-19, Vitali: 'Si consenta ripresa attività gioco'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il presidente della commissione Affari costituzionali del Senato sottolinea l'opportunità di consentire la ripresa delle attività di gioco.

 

Giornate decisive per il settore del gioco, che già oggi, giovedì 11 giugno, potrebbe finalmente sapere quando potrà ripartire, alla luce dell'atteso Dpcm di Giuseppe Conte sui campionati di calcio (che dovrebbe contenere anche la riapertura delle sale scommesse e, forse, anche giochi e bingo), ma anche dell'incontro che i concessionari avranno con l'Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Intanto, però, a sollevare la questione è il senatore di Forza Italia Luigi Vitali, presidente della commissione Affari costituzionali che sta esaminando in sede referente il disegno di conversione in legge del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Nell'esame di ieri, Vitali ha sottolineato che "nel provvedimento in esame non si prevede un allentamento delle misure restrittive per due settori che si trovano in grave difficoltà, quello dei giochi legali e quello delle discoteche all’aperto". A suo dire, è "opportuno, quindi, consentire la ripresa dell’attivita`, ovviamente nel rispetto delle condizioni di sicurezza, sia alle sale da gioco, ricordando al riguardo che il gioco legale contribuisce alle entrate dello Stato per quasi 11 miliardi, sia alle discoteche all’aperto, onde evitare assembramenti di giovani privi di qualsiasi controllo". Vitali ha assicurato che presenterà emendamenti in merito.

 

Share