Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Il Dl sostegni 'passa' alla Camera, prossima la conversione in legge

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Il nuovo testo, con l'aggiunta di alcune disposizioni sul gioco, sta completando l'iter in Commissione V (Bilancio) alla Camera. Durigon: 'Molti emendamenti cassati per finanze insufficienti'.

La commissione V della Camera discute della conversione in legge del Decreto sostegni, che dopo il passaggio in Senato ha visto l'aggiunta di alcune disposizioni relative anche ai giochi. Nella giornata di ieri, 11 maggio, la commissione ha esaminato il testo concludendo l’esame preliminare del provvedimento e fissando nella mattinata di oggi il termine per la presentazione (formale) degli eventuali emendamenti.

Tra le novità introdotte dal "nuovo" testo ricordiamo l'articolo 6-octies, introdotto dal Senato, che proroga al 15 dicembre 2021 i termini di versamento del Preu sugli apparecchi da intrattenimento videolottery e newslot e del relativo canone concessorio dovuti fino al 30 giugno.

Nel corso della discussione generale è intervenuto anche il sottosegretario al Mef, Claudio Durigon, che ha ricordato il lungo lavoro delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato, che hanno apportato "numerose modifiche ed integrazioni al Dl in esame", aggiungendo che "molte proposte emendative, presentate dalla maggioranza e dall’opposizione, non sono state approvate in mancanza della necessaria copertura finanziaria".

Durigon ha continuato asserendo che "il Governo sta esaminando più approfonditamente tali proposte, il Consiglio dei ministri approverà nei prossimi giorni il decreto-legge cosiddetto Sostegni-bis, nel quale saranno recepite le proposte sulle quali il Governo è favorevole nonché il contenuto degli ordini del giorno approvati dal Senato". Durigon si è detto convinto che anche tale decreto, che dovrebbe essere trasmesso in prima lettura alla Camera, sarà significativamente migliorato a seguito dell’esame parlamentare".

Share