Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dossier Dl Semplificazioni: 'Abrogati limiti a pubblicità del gioco del 2016'

  • Scritto da Redazione

Il dossier della Camera sul Dl Semplificazioni evidenzia che l'articolo 66-bis abroga comma della legge di Bilancio 2016 che limita pubblicità del gioco, superato dal Dl Dignità del 2018.

Si parla di gioco e di divieto di pubblicità nel secondo volume del dossier “Governance del Pnnr e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure” elaborato dal Servizio studi di Camera e Senato.

 

Il tema è trattato nell'articolo 66-bis (Modifiche di disposizioni legislative), inserito in sede referente, che reca alcune modificazioni e abrogazioni di disposizioni normative, accomunate dalla finalità di consentire una più rapida attuazione normativa mediante eliminazione dei provvedimenti di secondo grado ivi previsti.

 

In particolare il comma 6, fra l'altro, “abroga altresì il comma 937 dell’articolo 1 della legge di bilancio 2016 che prevede limitazioni nell’attuazione della pubblicità audiovisiva di giochi che consentano vincite in denaro, in coerenza con i principi previsti dalla raccomandazione (Ue) 2014/478 della Commissione europea.
La medesima disposizione stabilisce che i criteri per l’attuazione della predetta raccomandazione siano individuati con uno specifico decreto del ministro dell’Economia e delle finanze da adottare, di concerto con il ministro della Salute, sentita l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni”.
 
A tale proposito, si legge ancora nel dossier, “si segnala che sulla materia è intervenuto successivamente l’articolo 9 del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87 che ha introdotto un generale divieto di qualsiasi forma di pubblicità, anche indiretta, dei giochi o scommesse con vincite di denaro nonché del gioco d’azzardo. La norma, infatti, stabilisce che è vietata qualsiasi forma di pubblicità, anche indiretta, relativa a giochi o scommesse con vincite di denaro nonché al gioco d'azzardo, comunque effettuata e su qualunque mezzo, incluse le manifestazioni sportive, culturali o artistiche, le trasmissioni televisive o radiofoniche, la stampa quotidiana e periodica, le pubblicazioni in genere, le affissioni e i canali informatici, digitali e telematici, compresi i social media”.
 
Share