Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lazio, al voto l'articolo del Collegato sulla proroga della legge sul gioco

  • Scritto da Fm

Slitta ancora il voto all'articolo del Collegato di bilancio in discussione al Consiglio del Lazio per la proroga dell'entrata in vigore del distanziometro per le attività di gioco. Le ipotesi sul tavolo.

Inizia agosto, e con esso la settimana probabilmente decisiva per le attività di gioco del Lazio, in attesa di conoscere la decisione del consiglio regionale sulla proroga dell'entrata in vigore del distanziometro retroattivo, originariamente prevista per la fine di agosto in forza del Collegato di bilancio del 2020.

La prospettiva dovrebbe cambiare – il condizionale è d'obbligo fino al voto finale, che dovrebbe arrivare questa settimana in Consiglio – in virtù della modica delle norme in materia comprese nel Collegato 2021, in discussione in Aula, secondo quanto richiesto dalla proposta della Giunta, con lo slittamento dell'attuazione del distanziometro al settembre del 2022, alla quale è dedicata l'articolo 7 del provvedimento omnibus che ritocca anche una serie di leggi regionali di vario argomento.

Un punto su cui ancora non c'è la piena certezza, come testimoniato dal “rinvio” della sua approvazione prevista per la scorsa seduta, quando è arrivato l'ok per i primi undici articoli, escludendo l'articolo 7 per “maggiori approfondimenti”.
 
COSA PREVEDE L'ARTICOLO 7 DEL COLLEGATO -  L’articolo 7 modifica le disposizioni transitorie della L.R. 5/2013 sulla prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico, prorogando da 18 a 30 mesi il termine previsto per l’adeguamento da parte degli esercenti agli obblighi di cui all’art. 4 della suddetta legge, che prevedono una distanza minima di 500 metri “da aree sensibili, quali istituti scolastici di qualsiasi grado, centri giovanili o altri istituti frequentati principalmente dai giovani, centri anziani, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio assistenziale o luoghi di culto”.
 
LE IPOTESI SUL TAVOLO - Secondo quanto apprende GiocoNews.it, sarebbero ancora in corso trattative febbrili sulla portata della proroga, che – come auspicato dagli operatori del settore – potrebbe ampliarsi. Non si sa ancora se accogliendo gli emendamenti presentati dall'opposizione. I  consiglieri regionali di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia ad esempio spingono per spostare il termine per l'entrata in vigore del distanziometro a 42 mesi - quindi prevedendo 2 anni in più, fino al settembre 2023 – ma anche per l'istituzione di un tavolo di confronto e di concertazione per stabilire modi e tempi degli adeguamenti. E, perché no, magari per elaborare una legge tutta nuova, che tenga conto sia delle esigenze di tutela della salute dei cittadini sia degli investimenti fatti dagli operatori del gioco, oltre che della quasi totale impossibilità di spostare le proprie attività in una terra cosi densa di “luoghi sensibili”, a cominciare dalle chiese, ad esempio, come è il Lazio.
 
LA REGIONE PARALIZZATA DA UN ATTACCO HACKER - La seduta di oggi, 2 agosto, è cominciata in ritardo per verificare se ci fossero o meno le condizioni per tenere la seduta, dopo l'attacco informatico subito nella notte fra sabato e domenica e di nuovo poche ore fa dalla Regione Lazio con un virus inoculato nel Centro elaborazione dati della sede principale in via Cristoforo Colombo, che ha bloccato l'erogazione di diversi servizi alla comunità, non solo la campagna vaccinale ma anche le attività di tutti gli altri settori, compresi gli appalti pubblici e perfino il sito istituzionale.
Sul tema, in apertura di Consiglio, si registra l'intervento del governatore Nicola Zingaretti, che ha assicurato il funzionamento dei servizi di emergenza, così come il prosieguo della campagna vaccinale per i cittadini che si sono prenotati fino al 13 agosto, e la tutela delle banche dati della Regione.
 
ULTIM'ORA -  Dopo una giornata di discussione, l'articolo 7 non è stato trattato e la seduta è stata aggiornata alle ore 11 del 3 agosto.
Share