Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Al via esame Camera del Dl Fiscale: le norme sul gioco

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Le commissioni della Camera avviano l'esame del decreto Fiscale, ecco le nuove norme in materia di entrate erariali dal gioco alle Province di Trento e Bolzano.

Le commissioni riunite Finanze e Lavoro della Camera avviano oggi 7 dicembre l'esame del disegno di conversione in legge del decreto Fiscale, approvato con modifiche la scorsa settimana da Palazzo Madama.

Ecco dunque quali sono le disposizioni in materia di gioco che saranno all'esame delle due commissioni, frutto anche dell'approvazione dell'emendamento dei relatori prima in commissione e poi in Aula, come parte integrante del maxi emendamento sul quale il Governo ha chiesto e ottenuto la fiducia.

 

LE NORME SU TRENTO E BOLZANO - In attuazione dell’accordo tra il Ministro dell’economia e delle finanze, la regione Trentino-Alto Adige e le province autonome di Trento e di Bolzano in materia di finanza pubblica per gli anni 2022 e successivi, la somma spettante, a titolo definitivo, alle province autonome di Trento e di Bolzano con riferimento alle entrate erariali derivanti dalla raccolta dei giochi con vincita in denaro di natura non tributaria per gli anni antecedenti all’anno 2022 è pari a 90 milioni di euro per la provincia autonoma di Trento e a 100 milioni di euro per la provincia autonoma di Bolzano da attribuire nell’anno 2021.

Share