Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Super green pass: oggi il voto finale alla Camera

  • Scritto da Daniele Duso

Si chiude alla Camera l'iter del Dl di novembre sul super green pass, che nel frattempo è stato esteso dal Governo a tutti i locali, compresi quelli del gioco.

Si completa oggi, 19 gennaio, alla Camera l'esame del disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, il cosiddetto Dl Super green pass. Il provvedimento è quello che introduce la certificazione Covid rafforzata, scaricabile solo dopo la guarigione o il vaccino, lo stesso che poi, con altri decreti emanati nelle ultime settimane, il Governo ha esteso a quasi tutti gli ambiti della vita sociale. 

L'Esecutivo, con l'intenzione di accelerare i tempi sul nuovo Dl, ha chiesto il voto di fiducia. 

Molti, come prevedibile, i pareri a favore della misura. "L’obbligo, dal 10 gennaio, del green pass rafforzato", sottolinea ad esempio Stefano Lepri (Pd) nel corso del suo intervento, "ottenibile, quindi, solo con il vaccino, non con il tampone, per spettacoli, eventi sportivi, ristorazione, tutti i mezzi di trasporto pubblico, piscine, palestre, musei, sale da gioco, centri congressi, eccetera è apparsa ed è ancora oggi l’unica soluzione inevitabile o, meglio, l’unica soluzione straordinariamente opportuna per dare più tranquillità, certo non la certezza, a chi si assume la responsabilità personale, anche a pubblica tutela. Soprattutto, tale obbligo ci consente di tenere aperta praticamente ogni attività con un pubblico accesso". 

Ma non mancano le voci fuori dal coro, come quella di Davide Galantino (FdI): "Si preferisce perseguire cittadini onesti, le imprese, i lavoratori. Si preferisce stravolgere la vita degli italiani e questo Parlamento, nelle prossime ore, convertirà l'ennesimo decreto sull'obbligo del super green pass togliendo ogni ragionevole possibilità di scelta, perché di fatto si impone l'obbligo vaccinale senza prendere alcuna responsabilità".
 
In un primo momento, lo ricordiamo, il super green pass era stato introdotto solo per i ristoranti al chiuso, i cinema e i teatri, con la successiva aggiunta alla lista dei luoghi "riservati" ai possessori della certificazione, dal 10 gennaio, di trasporti, musei, ristoranti e bar all'aperto, piscine, palestre e centri culturali.
 
A seguire, sempre nella giornata di oggi, si terranno l'esame e la votazione della questione pregiudiziale riferita al disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 7 gennaio 2022, n. 1, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza Covid-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore, il nuovo decreto Covid che, tra il resto, introduce l'obbligo vaccinale per gli over 50.
Share