Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Delega fiscale: due emendamenti su gioco e lotteria degli scontrini

  • Scritto da Daniele Duso

Tra i 450 emendamenti presentati alla Delega fiscale sono due quelli che riguardano il settore dei giochi e la lotteria degli scontrini.

Sono stati ben 450 gli emendamenti presentati nel corso dell'esame della Delega al governo per la riforma fiscale da parte della Commissione Finanze della Camera. Solo due quelli che riguardano il settore del gioco, con riferimenti alla lotteria degli scontrini e al testo unico in materia doganale. 

In particolare Gian Mario Fragomeli, assieme a Raffaele Topo, Umberto Buratti, Luca Sani, Graziella Leyla Ciagà e Francesco Boccia, propongono con l'emendamento 1.47 di individuare "soluzioni tecnologiche" più idonee per la lotteria degli scontrini, "anche utilizzando l'applicazione dei servizi pubblici - App IO, in raccordo con gli altri soggetti istituzionali competenti, per integrare il codice di gioco lotteria con una o più carte di pagamento registrate all'interno dell'App IO".

La seconda proposta di interesse per il settore, contenuta nell'emendamento 9.23 presentato da Raffaele Trano (Gruppo Misto) suggerisce di "racchiudere i testi unici esistenti e le altre norme tributarie, dopo la trasformazione dei testi da compilativi in innovativi, al fine di strutturare un Codice tributario unico", che comprenda "i princìpi generali di diritto tributario, anche con riferimento al diritto dell’Unione europea e ai principi espressi e fissati dalla Corte europea dei diritti dell’uomo" e "la procedura tributaria e delle sanzioni", includendo anche "una parte speciale, con titoli distinti per le singole imposte e tasse" e un "testo unico in materia doganale, di accise e di giochi".

L'esame degli emendamenti presentati è in programma a partire dal pomeriggio di oggi, 20 gennaio.

Share