Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

As.Tro a Comuni Emilia-Romagna: 'No a dismissioni Awp'

  • Scritto da Redazione

I Comuni dell’Emilia-Romagna intimano agli esercenti la dismissione delle Awp senza considerare la proroga di 90 giorni delle concessioni.

 

As.Tro scrive ai comuni dell'Emilia-Romagna ricordando che le concessioni delle Awp sono state prorogate. L'associazione, con una nota pubblicata sul proprio sito, invita gli iscritti a fare altrettanto se le amministrazioni locali dovessero continuare con la loro pressione. 

Una pressione peraltro ingiustificata dato che, come ricorda anche As.Tro, "per effetto di quanto stabilito dall’art. 103, comma 2, del decreto-legge 18/2020, le concessioni vigenti (in qualsiasi ambito) sono automaticamente prorogate per novanta giorni, decorrenti dalla cessazione dello stato d’emergenza legato alla pandemia (nella specie, quindi, fino al 30 giugno 2022)".

A scatenare la bagarre epistolare, come ricorda sempre la nota di As.Tro, sono stati, nei giorni scorsi, i comuni dell’Emilia-Romagna, che hanno iniziato ad inviare agli esercenti l'avviso che, "entro il corrente mese di marzo, le Awp installate presso gli esercizi generalisti che si trovano sotto distanza dovranno essere dismesse ai sensi dell’art. 6 della legge 5/2013, che equipara a nuova installazione il rinnovo del contratto con il concessionario o la stipula di un nuovo contratto". 

Dopo la lettera inviata ieri al Comune di Bologna oggi, 15 marzo 2022, As.Tro ha inviato una lettera al Comune di Correggio per informare l’Amministrazione comunale, nel caso non lo sapesse, che, le concessioni vigenti sono automaticamente prorogate, come detto, fino al 30 giugno 2022.

"Si ricorda agli iscritti", continua la nota di As.Tro, "che l’associazione ha predisposto anche un format, che gli esercenti potranno inviare ai Comuni, in risposta all’eventuale intimazione di dismettere gli apparecchi entro il mese di marzo p.v., che può essere richiesto inviando una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.".

 

Share