Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Messina, Guardia di Finanza scopre centro scommesse illegale

  • Scritto da Redazione

Guardia di Finanza provinciale di Messina scopre centro scommesse che operava illegalmente, contestate violazioni per 20mila euro.

 

Sette computer, due stampanti e denaro contante per 700 euro. Sono i beni sequestrati dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Mesisna che nel corso di una serie di controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione del fenomeno delle scommesse illegali ha scoperto un centro operante in assenza delle autorizzazioni previste dalle norme vigenti.

 

In particolare, si legge in una nota diramata dalla Finanza, "è emerso che i dispositivi telematici, posti liberamente a disposizione dei clienti, erano collegati a un allibratore estero, con sede nelle Antille Olandesi, privo di concessione in Italia".


Il titolare dell’agenzia e un dipendente "sono stati denunciati alla locale Autorità Giudiziaria, poiché sprovvisti della licenza di esercizio prescritta dalle norme del Testo Unico sulle Leggi di Pubblica Sicurezza e per aver posto in essere abusivamente l’esercizio delle scommesse. Inoltre, sono state
constatate violazioni amministrative per un importo di oltre ventimila euro. L’attività di servizio condotta dalla Guardia di Finanza attraverso interventi pianificati a presidio della fiscalità dei giochi è da ritenersi particolarmente rilevante, in quanto i giochi illegali sottraggono le risorse relative al prelievo
erariale unico e possono favorire forme di illecito anche a danno dei consumatori che, utilizzando sistemi non certificati, potrebbero alterare il sistema di vincite. Inoltre, essa si pone a tutela del mercato, contro ogni forma di concorrenza sleale che nuoce agli operatori in regola", conclude la nota.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.