Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Sicilia 'congela' sospensione licenza per rappresentanza abusiva

  • Scritto da Daniele Duso

Accolta la domanda cautelare di un punto scommesse che a dicembre si era visto sospendere la licenza dalla questura.

Tenendo conto, tra il resto, della brevità dell’assenza di uno dei rappresentanti autorizzati, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia (Sezione Seconda) accoglie la domanda cautelare dei titolari di un punto scommesse e congela la sospensione delle licenza di Pubblica sicurezza per la gestione di un punto aggiuntivo di raccolta scommesse.

La vicenda, che non viene al momento esplicitata nei dettagli dalla pronuncia del Tar siciliano, risale al 12 novembre 2021, quando al responsabile di un punto scommesse è stata notificata la sospensione della licenza di Pubblica sicurezza da parte della questura a causa della mancata presenza nell'esercizio dei rappresentanti autorizzati a gestire il gioco.

Analizzata la documentazione depositata dai legali del punto scommesse i giudici del Tar, considerando che, "con decreto del Presidente del Tribunale amministrativo regionale è stata disposta la sospensione ante causam del provvedimento impugnato, rinviando alla sede collegiale la valutazione del profilo relativo alla esistenza ed incidenza di un precedente provvedimento di sospensione della licenza “sempre per rappresentanza abusiva”, e considerando che "dall’esame sommario della documentazione in atti risultano sussistenti i requisiti per il rilascio del richiesto provvedimento cautelare, tenuto conto, quanto al fumus boni iuris, della brevità dell’assenza di uno dei rappresentanti autorizzati", accoglie la domanda di sospensione del provvedimento della questura e fissa per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica del 5 dicembre 2022.

 

Share