Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Calcioscommesse: 19 arresti con nomi illustri del calcio italiano, Polizia al ritiro della Nazionale

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

calcio scommesseEsplode la 'vera' bomba dello scandalo calcio-scommesse in Italia. E chi pensava di aver visto tutto dall'inchiesta di Cremona, dovrà ricredersi con la serie di arresti di questa mattina che hanno portato in carcere il capitano della Lazio, Stefano Mauri, con altre 18 persone. La Polizia si è recata però anche nell'abitazione dell'allenatore della Juventus, Antonio Conte, indagato per associazione a delinquere finalizzata alla truffa dopo le accuse di Carobbio per il periodo in cui era allenatore del Siena (e nei suoi confronti sono in corso perquisizioni). La Polizia va anche a Coverciano, dove si trova in ritiro la Nazionale, per perquisire  l'ex difensore del Genoa, oggi allo Zenit San Pietroburgo, Domenico Criscito. Mentre sono quasi 150 i soggetti indagati.

Lauro: "Stati generali per rifondare il calcio prima che sia travolto"

Codacons su calcio scommesse: 500 euro di indennizzo a tifoso

Frodi sportive: si riunisce oggi il Comitato Etico della Lega Pro

Ecco quindi che lo scandalo che appena un anno fa era stato stigmatizzato dai 'signori del calcio' come una “storia di quattro scommettitori sfigati”, e nulla più, oggi porta al clamore generale, andando ad interferire addirittura con la Nazionale a breve impegnata negli Europei 2012.
Il Servizio centrale operativo (Sco) della Polizia di  Stato, coordinato dalla Procura di Cremona, sta eseguendo in tutta Italia arresti e perquisizioni nell'ambito dell'ultima tranche dell'inchiesta Last bet, la grande indagine sull'organizzazione internazionale che negli ultimi due anni ha messo le mani sul calcio italiano, truccando gare di serie A e serie B per scommettere. E guadagnare decine di migliaia di euro.

Tra gli arrestati anche l'ex capitano del Genoa Omar Milanetto e il centravanti della Sampdoria, Christian Bertani, oltre a una serie di giocatori di B e di esponenti dell'organizzazione criminale internazionale. Al centro dell'indagine ci sono una serie di partite di A e B del campionato 2010-2011 truccate dall'organizzazione: sono Napoli-Sampdoria del 30 gennaio 2011 , terminata con il risultato di 4-0; Brescia-Bari del 6 febbraio (2-0)Brescia-Lecce del 27 febbraio (2-2), Bari-Samp (0-1) del 23 aprile, Palermo-Bari (2-1) del 7 maggio, Lazio-Genoa (4-2) del 14 maggio e Lecce-Lazio (2-4) del 24 maggio.

TUTTI I PROVVEDIMENTI EMESSI DAL GIP - Ecco i provvedimenti emessi dal gip Guido Salvini. Sono in tutto 19, uno in meno delle richieste del pm: la procura infatti aveva chiesto anche l'arresto dell'attaccante del Genoa Giuseppe Sculli. Dei 19 provvedimenti, 14 sono ordinanze di custodia cautelare in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 2 provvedimenti di obbligo di presentazione all'autorità giudiziaria. I destinatari sono cinque cittadini ungheresi, 11 tra calciatori ed ex giocatori, e tre soggetti legati a dei calciatori. Ecco nel dettaglio i provvedimenti.

STEFANO MAURI (giocatore della Lazio - custodia cautelare in carcere)
OMAR MILANETTO (ex giocatore Genoa, ora al Padova - custodia cautelare in carcere)
KEWULLAH CONTEH (ex giocatore del Piacenza - obbligo presentazione)
JOSE INACIO JOELSON (giocatore del Pergocrema - arresti domiciliari)
ALESSANDRO PELLICORI (giocatore svincolato del Queen's Park Rangers - custodia cautelare in carcere)
PAOLO DOMENICO ACERBIS (giocatore del Vicenza - custodia cautelare in carcere)
IVAN TISCI (ex calciatore - custodia cautelare in carcere)
FRANCESCO RUOPOLO (calciatore del Padova - obbligo presentazione)
MARCO TURATI (giocatore del Modena; custodia cautelare in carcere)
CRISTIAN BERTANI (ex giocatore del Novara, ora alla Sampdoria - custodia cautelare in carcere)
ZOLTAN KENESEI (cittadino ungherese, già detenuto in Ungheria)
MATYAS LAZAR (cittadino ungherese già detenuto in Ungheria - custodia cautelare in carcere)
LAZLO SCHULTZ (cittadino ungherese già detenuto in Ungheria
- custodia cautelare in carcere)
LASLO STRASSER (cittadino ungherese - custodia cautelare in carcere)
ISTVAN BORGULYA (cittadino ungherese - custodia cautelare in carcere)
VITTORIO GATTI (custodia cautelare in carcere) LUCA BURINI (arresti domiciliari)
DANIELE RAGONE (arresti domiciliari).

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.