Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Stanley chiede azzeramento concessioni: per il Tar Lazio ricorso da notificare a tutti gli operatori

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

tribunale bandoEntro sessanta giorni Stanleybet dovrà notificare a tutti gli operatori italiani delle scommesse il ricorso in cui si chiede di azzerare le concessioni rilasciate dai Monopoli di Stato. E dovrà farlo sfruttando tutti i mezzi a disposizione, tramite avvisi, pubblicazione in Gazzetta Ufficiale o sui principali quotidiani nazionali. E’ la decisione del Tar Lazio, contenuta in un'ordinanza (in allegato) nella quale spiega che "il contraddittorio non risulta allora integralmente costituito", visto che il ricorso è stato notificato solo a due concessionari (Snai e Intralot), mentre interessa anche "tutti i titolari delle concessioni di cui la società ricorrente chiede l’annullamento", si legge nell’ordinanza. Tenendo conto dell'elevato numero dei "soggetti da chiamare in giudizio", sarà possibile per Stanleybet "effettuare notificazione per pubblici proclami, provvedendo a pubblicare nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e in un quotidiani a diffusione nazionale un avviso contenente un sunto del ricorso e le sue conclusioni, nonché le generalità dei destinatari della notifica".

Nel ricorso presentato al Tar, Stanleybet sostiene che il sistema italiano delle concessioni, bacchettato a febbraio dalla Corte di Giustizia Europea con la sentenza Costa-Cifone, dovrebbe ripartire da zero per non essere discriminatorio.
Dopo che Stanleybet notificherà il ricorso secondo le modalità indicate dal Tar, i giudici amministrativi procederanno a emettere una sentenza semplificata per decidere in materia.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.