Logo

Il Consiglio di Stato: via libera a Ctd Stanleybet anche se senza concessione

Con decisione n. 606 del 20 giugno 2013, il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Sicilia, sezione distaccata del Consiglio di Stato, ha disapplicato l'articolo 88 del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza (Tulps) e ha dichiarato ‘illegittimo’ il diniego del Questore di Caltanissetta che aveva respinto la richiesta di autorizzazione di polizia di un Ctd Stanleybet a causa della mancanza della concessione Aams.

 

I giudici statuiscono che ".... la Questura non poteva applicare l'art. 88 Tulps, nella parte in cui riserva la relativa autorizzazione di polizia ai titolari della apposita concessione, trattandosi di norma incompatibile con il diritto comunitario".

A giudizio del Collegio, infatti "..... la disciplina del decreto Bersani risulta non conforme ai principi comunitari in quanto mantiene la posizione di ingiustificato vantaggio maturata dai concessionari del 1999 ....".

“La sentenza amministrativa - osserva una nota del bookmaker, si pone in linea con la giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione che già in sede penale disapplica la sanzione penale, annulla i sequestri e assolve i titolari dei Ctd Stanleybet”.

Stanleybet ricorda inoltre che i suoi Ctd, al pari dei Concessionari Aams, pagano regolarmente l’imposta unica in Italia, così come è stato recentemente annunciato dalla Compagnia anglo-maltese.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.