Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Lazio: "Autorizzazione polizia e concessione giochi non ostano con disposizioni Ue"

  • Scritto da Sm

Il Tar Lazio ribadisce che le disposizioni comunitarie “non ostano ad una normativa nazionale che imponga alle società interessate a esercitare attività collegate ai giochi d’azzardo l’obbligo di ottenere una autorizzazione di polizia in aggiunta ad una concessione rilasciata dallo Stato al fine di esercitare tale attività e che limiti il rilascio di una siffatta autorizzazione ai richiedenti che già siano in possesso di una simile concessione; sentenza che induce a disattendere in primo luogo l’istanza tesa a sollevare questione pregiudiziale ex art. 267 del Tfue”.

Per tale motivo il tribunale respinge il ricorso di una società di gioco che si era vista rigettare dal questore di Salerno la licenza per l'attività di scommesse.

 

“La giurisprudenza della Sezione ha anche affermato che è conforme al diritto UE la normativa nazionale che subordina il rilascio dell’autorizzazione di polizia al possesso della concessione statale (cfr anche Cons di Stato sez. III n.5676/2013) e che deve ritenersi congrua la motivazione del diniego basata sull’assenza della concessione”, continuano i giudici.

Infine il Collegio osserva come “le valutazioni giurisprudenziali in sede penale, che escludono il reato nei casi in cui l’attività sia stata svolta senza autorizzazione per mancanza della concessione a monte, dovuta però a difficoltà del sistema nazionale a rilasciare dette concessioni a società straniere, non inficia il diverso principio affermato, anche a livello di giurisprudenza comunitaria, in base al quale in sede amministrativa sono richiesti entrambe i titoli”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.