Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sportradar e Uefa: ancora 4 anni insieme dopo il rinnovo contrattuale

  • Scritto da Gt

Quattro anni di contratto significa che servizi di monitoraggio e di e-learning saranno forniti fino al 2019
La UEFA, l'organo di governo del calcio europeo, ha esteso il suo rapporto con Sportradar firmando un nuovo accordo quadriennale.

L'accordo, annunciato al Leaders Sport Business Summit a Londra, vedrà Security Services di Sportradar fornire alla UEFA informazioni relative ai movimenti di scommesse tra più di 30.000 partite in tutta Europa a stagione, insieme alla consulenza aggiuntiva.
Sportradar ha monitorato i movimenti di scommesse sulle partite di calcio europee dal 2006 e il rinnovo dell'accordo vedrà Sportradar utilizzare lo UEFA Betting Fraud Detection System (BFDS) per monitorare le prime due leghe professionistiche di calcio e competizioni nazionali in ognuna delle 54 associazioni della UEFA fino all'estate del 2019. il rinnovo vedrà anche la UEFA aggiungere per la prima volta i tutorial e-learning Fraud Prevention Service di Sportradar. I tutorial saranno distribuiti a tutte le squadre e ai giocatori che partecipano ai tornei finali della UEFA Men's and Women's Under-19 e Under-17 durante le prossime quattro stagioni.

 

"Per la UEFA la lotta contro le partite truccate è una priorità assoluta perché il tentativo di truccare una partita di calcio colpisce proprio l'anima del nostro sport", ha dichiarato il Segretario Generale della UEFA Gianni Infantino. "Siamo consapevoli attraverso il Betting Fraud Detection System della UEFA che lo 0,7% delle 30.000 e piu' partite monitorate annualmente presenta qualche sospetto, ma anche una partita è una di troppo. Tra i servizi disponibili per affrontare questa minaccia, la UEFA Betting Fraud Detection System è semplicemente la migliore soluzione di monitoraggio e questa partnership di lunga data ci aiuterà a continuare ad essere vigili ed efficaci nella salvaguardia del nostro sport per le generazioni future".
Carsten Koerl, AD di Sportradar, ha aggiunto: "La UEFA è stata uno dei nostri primi partner e negli ultimi otto anni hanno sempre aiutato a perfezionare il nostro sistema e ad aumentarne l'efficacia. Il rinnovo di oggi, di fronte ad alcuni tra i più importanti decisionisti nello sport riuniti qui a Leaders, è una vera e propria dichiarazione di intenti della UEFA e siamo orgogliosi che continuino a vederci come un potente deterrente per coloro che vogliono manipolare i risultati di calcio. Aggiungendo i nostri tutorial e-learning ai servizi che offriamo alla UEFA, saremo in grado di fronteggiare alcune delle principali misure di prevenzione della UEFA, finalizzate in questo caso specificamente ai giovani più talentuosi che giocano in Europa".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.