Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Calcioscommesse, a Catania sette arresti per frode in competizioni sportive e truffe

  • Scritto da Redazione

Nell’ambito dell’operazione ‘I treni del goal’ e su ordine della locale Procura distrettuale della Repubblica, la Digos della Questura di Catania ha disposto la misura degli arresti domiciliari per sette persone tra cui il presidente del Calcio Catania, Antonio Pulvirenti e l'amministratore delegato Pablo Cosentino.

Le altre quattro persone arrestate sono agenti di scommesse sportive e procuratori sportivi. Si tratta di Giovanni Impellizzeri, Piero Di Luzio, Fabrizio Milozzi e Fernando Arbotti. Sono ritenuti responsabili di frode in competizioni sportive e di truffe. Secondo l'accusa, alcune partite del Catania sarebbero state truccate dietro il pagamento di somme di denaro.

Gli arrestati sono stati inoltre "sottoposti a contestuale perquisizione informatica in quanto ritenuti responsabili di delitti di frode in competizioni sportive e di truffe diretti a influire sul risultato e alterare nel campionato di serie B il naturale esito delle partite", si legge in una nota diramata dalla Digos di Catania. 

Arrestato ai domiciliari, nella sua abitazione di Francavilla al Mare, anche l'ex direttore sportivo del Pescara, Daniele Delli Carri.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.