Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Stanleybet: ‘Stabilità, occasione per riassorbirci nel sistema concessorio’

  • Scritto da Redazione

Il bookmaker di Liverpool commenta il ricorso al Consiglio di Stato da parte di Obiettivo 2016 e dice ‘no’ ai condoni.

“Le cose stanno cambiando e indubbiamente la prossima legge di stabilità potrebbe essere lo strumento utile per riassorbire Stanley nel sistema concessorio italiano. Stanley, da parte sua, ha dichiarato la propria disponibilità”. È quanto osserva il bookmaker nel commentare il ricorso al Consiglio di Stato, da parte di Obiettivo 2016, contro la sentenza del Tar Lazio sul silenzio di Adm sulla richiesta di autorizzazione alla raccolta di scommesse pur in assenza di autorizzazione.

L’operatore di Liverpool si dice però contrario a qualsiasi ipotesi di condono per gli operatori illegali e ritiene di essere “l’unico operatore ad essere stato effettivamente discriminato, dato che opera in assoluta regolarità, anche fiscale” e che dunque “non ha necessità di partecipare a futuri condoni di qualsiasi tipo”.
Inoltre, “il previsto arrivo in primavera di una nuova sentenza della Corte di Giustizia, che potrebbe riaprire i giochi, non necessariamente rafforzando l’Amministrazione, dovrebbe consigliare alle parti l’immediata ricerca di una soluzione. Altrimenti il sistema collasserà, ad anno nuovo, proprio al momento dei difficili appuntamenti, previsti per legge, di scadenza delle concessioni, inclusa quella per il gioco del Lotto”.
Proprio in considerazione della delicatezza del momento, il governo starebbe pensando a una proroga delle attuali concessioni, oltre che a una riapertura dei termini per la ‘sanatoria’ prevista dalla legge di Stabilità 2015, e quindi a posticipare il bando per le scommesse atteso per il 2016.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.