Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gruppo Snai, ricavi su del 2,4% nei primi 9 mesi del 2015

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Snai mostra ricavi per 403,3 milioni di euro

 

Il Consiglio di Amministrazione di Snai ha approvato il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Snai al 30 settembre 2015, che riporta ricavi per 403,3 milioni di euro, un Ebitda pari a 56,5 milioni di euro ed un Ebit di 33,1 milioni di euro.


CONTRAZIONE DEI RICAVI SU VENDITE - I ricavi totali del gruppo - comprensivi dei ricavi operativi e degli altri ricavi - mostrano un incremento di circa il 2,4%, passando da 393,9 milioni di euro dei primi nove mesi del 2014 a 403,3 milioni di euro dei primi nove mesi del 2015. I ricavi delle vendite e delle prestazioni ammontano a 374,4 milioni di euro nei primi nove mesi del 2015 contro 393,3 milioni di euro dei primi nove mesi del 2014 con un decremento del 4,8%, da attribuirsi all’effetto combinato dell’aumento dei ricavi derivanti dal settore Adi (Awp e Vlt) e dalla Società Trenno S.r.l., a cui principalmente si contrappone la contrazione dei ricavi relativi alle scommesse sportive. Questi ultimi sono diminuiti rispetto ai primi nove mesi dell’esercizio precedente principalmente per effetto di un payout particolarmente elevato, che si è attestato all’82%contro il 77,2% nei primi nove mesi del 2014, confrontando così un risultato 2014 che per il banco era migliore della media storica con uno particolarmente sfavorevole nel 2015 (pur in presenza di una performance migliore rispetto alla media di mercato).
I PROBLEMI SULLA RETE - A questo si somma l’effetto di una minore raccolta anche dovuta al protrarsi di alcune problematiche legate a una parte della rete di distribuzione con la non operatività dei punti di gioco facenti capo alla società Sis fino alla fine di luglio. Tali problematiche sono state avviate a soluzione dapprima con l’attivazione a far data dal 22 luglio 2015 di un contratto di affitto con futuro acquisto da parte di Snai Rete Italia S.r.l. del ramo di azienda di Sis e successivamente con la riapertura di 54 dei 55 negozi in esso ricompresi.

IL PESO DELL'ONLINE E DEL CASO BARCREST - È da sottolineare come ciò abbia negativamente influenzato la raccolta del canale fisico mentre la componente raccolta online si è attestata a 122,1 milioni di euro contro 99,8 milioni di euro dello stesso periodo del 2014 con un incremento del 22,3%. Il peso della raccolta online sul totale si attesta al 24,1%. Gli altri ricavi e proventi passano da 0,6 milioni di euro dei primi nove mesi del 2014 a 28,9 milioni di euro dei primi nove mesi del 2015, incremento dovuto per 27,5 milioni di euro alla transazione per la soluzione bonaria della controversia tra Lucca Roma Milano Snai S.p.A., da un lato, Barcrest Group Limited, The Global Draw Limited, e la loro controllante Scientific Games Corporation, dall’altro lato.

I ricavi delle Awp incrementano per effetto di un aumento del numero di macchine mediamente in esercizio e di un maggior coin-in medio, mentre per le Vlt si registra un incremento dei ricavi prevalentemente derivato dalla diminuzione del payout dei giochi (-0,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) nonché come effetto dell’attività di ricollocamento ed efficientamento dei terminali di gioco, attività posta in essere durante lo scorso esercizio e proseguita nei nove mesi del corrente anno.
Le scommesse su eventi virtuali hanno generato un movimento diretto di 192,3 milioni di euro e ricavi per 26 milioni di euro contro una raccolta di 262,5 milioni di euro e ricavi per 33,4 milioni di euro nello stesso periodo dello scorso esercizio, diminuzione riconducibile anche all’effetto della temporanea chiusura di alcuni punti vendita sopra citata.

L’Ebitda di Gruppo nei primi nove mesi del 2015 è pari a 56,5 milioni di euro contro 81,2 milioni di euro dei primi nove mesi del 2014 con una contrazione del 30,4%. Nel corso dei primi nove mesi del 2015 si rileva un effetto netto positivo connesso a costi e ricavi non ricorrenti per 20,7 milioni di euro contro un effetto negativo di 2 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente. Di rilevanza i ricavi non ricorrenti per 27,5 milioni di euro relativi alla sopra citata transazione. Il terzo trimestre 2015 evidenzia ricavi totali per 120,5 milioni di euro -7,5% rispetto al terzo trimestre 2014 mentre l’Ebitda si attesta a 16,9 milioni di euro (-35,8% rispetto ai 26,4 milioni del terzo trimestre 2014). Nello stesso periodo l’Ebitda Adj è risultato pari a 19,2 milioni di euro contro 29,8 milioni di euro del terzo trimestre 2014 (-35,7%).
L’Ebit del Gruppo dei primi nove mesi del 2015 è positivo per 33,1 milioni di euro contro 35,3 milioni di euro dei primi nove mesi del precedente esercizio. Il risultato ante imposte del Gruppo dei primi nove mesi del 2015 è negativo per 9,2 milioni di euro contro un risultato negativo per 9,8 milioni di euro dei primi nove mesi del precedente esercizio. La perdita netta di pertinenza del Gruppo dei primi nove mesi del 2015 è pari a 14 milioni di euro contro una perdita di 9,9 milioni di euro dei primi nove mesi del 2014.L’indebitamento finanziario netto del Gruppo Snai, al 30 settembre 2015, è pari a 401,4 milioni di euro, a fronte di 419,1 milioni di euro a fine 2014. Il miglioramento di 17,7 milioni di euro è dovuto sia al positivo contributo riveniente dalla transazione sopra citata che dalla restituzione del deposito cauzionale ADI relativo al 2014, in parte ridotto dall’andamento dell’attività ordinaria nei primi nove mesi del 2015.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.