Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dirty soccer, Corte Federale d'Appello Figc respinge 13 ricorsi su 28

  • Scritto da Redazione

La Corte Federale d'Appello della Figc si pronuncia sui ricorsi dei soggetti coinvolti nell'inchiesta sul calcioscommesse 'Dirty soccer'.

E' tempo di verdetti per Dirty soccer, l'inchiesta sul calcioscommesse che ha condotto a 50 arresti e 70 indagati per partite truccate nei campionati di Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti, dopo le indagini avviate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro.

 

La Corte Federale d'Appello della Figc ha reso note le sue decisioni in merito ai 28 ricorsi presentati da calciatori e dirigenti sportivi coinvolti in un giro di scommesse illegali.


Fra i 13 respinti figurano quello del Sorrento Calcio contro la penalizzazione di 4 punti in classifica nella stagione 2015/2016 con ammenda di 10mila euro e quello presentato dal Savona F.b.c. per la penalizzazione di 2 punti nella stessa stagione (sempre con sanzione di 10mila euro).

Sono stati parzialmente accolti 14 ricorsi: quello della Torres (ridotta la penalizzazione da 4 a 2 punti e ammenda di 10mila euro), dell'Aquila (la penalizzazione passa da 13 a 6 punti e ammenda di 50mila euro), dell'Aurora Pro Patria (penalizzazione da 7 a 3 punti), della Vigor Lamezia (invariata
la penalizzazione di 2 punti, ammenda ridotta da 10mila a 1000 euro), del Santarcangelo (invariata la penalizzazione di 6 punti, ammenda ridotta da 70mila a 35mila euro) e dell'Ebolitana (ridotta l'ammenda da 3mila a 1000 euro).

 

L'unico ricorso accolto è stato quello del portiere del Pro Patria, che si è visto annullare la squalifica di 3 anni e 6 mesi e l'ammenda di 50mila euro.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.