Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tribunale Savona: due Ctd assolti da reato di raccolta abusiva scommesse

  • Scritto da Redazione

Due centri Betn1 sono stati assolti dal reato penale di raccolta abusiva di scommesse dal tribunale di Savona.

Secondo i giudici “all'articolo 1 comma 644, nei riguardi dei soggetti che non aderiscono al regime di regolarizzazione dispone la chiusura immediata dell'esercizio o del punto di raccolta solo ove si accerti che il gestore non sia in possesso dei requisiti soggettivi corrispondenti a quelli richiesti per il rilascio del titolo abilitativo. Come noto, non è stato disposto in tal senso da parte della Autorità di pubblica sicurezza. La condotta, pertanto, ad avviso di questo tribunale, si presenta come di particolare tenuità proprio per la marginale offesa al bene protetto dalla norma”.

Il legale difensore, Mariateresa Parrelli sottolinea come sia stata “riconosciuta dal giudice la liceità dell'operato sia dei titolari dei centri Betn1 che della società, dopo un'attenta disamina della normativa italiana, della giurisprudenza comunitaria e delle procedure di regolarizzazione iniziate sin dal 2012 dai titolari dei centri Betn1 e dalla società maltese con l'invio di formale richiesta di titolo abilitativo e richiesta di licenza del questore, il tribunale ha emesso una sentenza di assoluzione. Il giudice ha riconosciuto i principi giuridici esposti dalla difesa”.

Come evidenziato dall'avvocato “dal 2015 anche la legge italiana prevede la possibilità di offrire servizi transfrontalieri a coloro che applicando quanto previsto dall'art. 1 comma 644 della legge 190/2014 esclusivamente su avvenimenti autorizzati da Adm, come pubblicato sul sito istituzionale dei Monopoli di Stato. Infatti la legge di Stabilità 2015 (art. 1 comma 644) e 2016 (art. 1 comma 926) regolarizza e autorizza chi offre servizi sulle scommesse per società estere comunitarie regolarmente autorizzate nel loro paese di residenza”.  
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.