Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Essa, tripletta di progetti per combattere il match fixing

  • Scritto da Redazione

Essa, organizzazione internazionale per l'integrità delle scommesse, realizzerà tre progetti per il contrasto del match fixing.

 

L'organizzazione internazionale per l'integrità delle scommesse Essa si impegna a realizzare tre nuovi progetti contro il match fixing che hanno ricevuto finanziamenti dal programma Erasmus + della Commissione europea. L'associazione sarà coinvolta in quattro progetti simultaneamente secondo la politica in corso di Essa per partecipare e promuovere gli sforzi di integrità per i suoi membri, che includono i principali marchi di scommesse sportive globali.


Khalid Ali, segretario generale per Essa, accoglie con favore le riuscite richieste di finanziamento affermando: "Questi progetti hanno il potenziale per avere un impatto positivo significativo nella lotta contro il match fixing.
Essi rappresentano una parte importante dell'obiettivo di Essa per proteggere i nostri membri, i consumatori e gli eventi sportivi dalla corruzione relativa alle scommesse, in collaborazione con i principali soggetti interessati. Saremo lieti di collaborare strettamente con i nostri partner e di contribuire pienamente a tutti i progetti in cui siamo coinvolti ".


Essa ha sostenuto il programma di educazione alle scommesse dei giocatori degli Atleti degli Europei dal 2010 e il suo nuovo progetto PROtect Integrity + è uno dei tre che hanno ricevuto finanziamenti Erasmus +. L'obiettivo del nuovo progetto è quello di combattere la minaccia cross-border del match-fixing per lo sport europeo fornendo il primo sistema europeo di whistleblowing guidato da atleti. Realizzato nella prima fase in sette
Paesi e cinque diversi tipi di sport, lo strumento di reporting sicuro delle applicazioni mobili incoraggerà gli atleti a segnalare approcci e sospetti di manipolazione delle partite.

L'Essa sarà inoltre coinvolto nei progetti T-Preg e Fundacja Ekstraklasy per la ripartizione delle partite. Le Università di Lisbona ela Cattolica di Milano coordineranno il progetto T-PREG per elaborare un programma di workshop mirati a educare e dissuadere la corrispondenza, rafforzando il know-how sui sistemi di segnalazione su tutti i livelli dello sport in almeno cinque Paesi dell'Ue. Il programma polacco gestito da Fundacja Ekstraklasy condurrà una valutazione globale delle motivazioni che motivano il match fixing nel calcio europeo e cercherà di attuare azioni preventive.


Questi tre programmi rafforzano l'impegno di Essa nel programma Anti Training Matching Fixing di Transparency International, che ha ricevuto il finanziamento Erasmus + l'anno scorso. Esso si concentra sulla formazione su misura per i responsabili decisionali più importanti dello sport e dei media per promuovere una maggiore comprensione e linee guida efficaci di azione per la Commissione europea. Essa ha inoltre recentemente concluso una collaborazione di 18 mesi di successo con il progetto "Keep Crime out of Sport" (KCOS) del Consiglio d'Europa promuovendo la Convenzione sulla manipolazione dei concorsi sportivi.

L'annuncio coincide con la Settimana Europea Sportiva annuale dell'UE (23-30 settembre), destinata a promuovere lo sport e l'attività fisica in tutta Europa.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.