Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Petrucci (Fip): 'Pubblicità gioco, il divieto penalizza lo sport'

  • Scritto da Redazione

Per Giovanni Petrucci, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, il divieto di pubblicità al gioco penalizza lo sport professionistico.

 


"Le scommesse sportive sono nate per combattere il toto nero. Inizialmente riguardavano solo il calcio, poi anche il basket e poi via via in parte anche altre discipline. Lo Stato riconosce ufficialmente le scommesse sportive, ma adesso non si capisce perché si debba proibire la pubblicità di un’attività prevista dallo Stato con notevoli conseguenze economiche nel calcio e nel basket, ma anche in altre discipline. Sarebbe un provvedimento davvero penalizzante per le realtà sportive professionistiche”.

Lo evidenzia Giovanni Petrucci, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, intervenuto all'ultimo Consiglio nazionale del Coni.

Il presidente Coni Giovanni Malagò ha informato il presidente Petrucci e il Consiglio Nazionale di aver fatte proprie queste tesi e di averle sottoposte al Governo nella speranza di poter apportare correttivi al decreto Dignità.

Pochi giorni fa anche la Lega di basket di Serie A  aveva espresso le proprie preoccupazioni circa le ricadute del divieto di pubblicità contenuto nel decreto paventando un impatto negativo sui bilanci dei club della Serie A.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.