Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Calcioscommesse, Liga spagnola: arrestati funzionari e giocatori

  • Scritto da Redazione

Arresti eccellenti, fra cui l'ex difensore del Real Madrid e della Spagna, Raúl Bravo, per un giro di partite di calcio truccate nella Liga.

L'ex difensore del Real Madrid e della Spagna, Raúl Bravo, è stato arrestato in Spagna nel corso di un'operazione contro un presunto giro di partite truccate che ha visto coinvolti diversi giocatori della Liga e funzionari del club.

Mentre Bravo, che si è ritirato nel 2017 dopo un periodo al club greco Aris Salonicco, è considerato il capo del presunto racket, diversi altri giocatori sono stati arrestati martedì mattina, a quanto riferito, tra cui l'attaccante del Leeds Samuel Saiz, attualmente in prestito al Getafe di La Liga.

L'inchiesta è stata scatenata da modelli di scommesse sospette relativi ad una partita della seconda divisione un anno fa, quando Huesca aveva ospitato Nàstic da Tarragona nel penultimo giorno della stagione 2017-18.

 

Huesca si era già guadagnato la promozione nella massima serie della Liga, mentre Nàstic stava ancora combattendo per evitare la retrocessione alla terza divisione della Spagna. Si sono osservate grandi scommesse su una vittoria di Nàstic nei bookmaker basati in Ucraina e Asia.
 
Dopo che le squadre hanno raggiunto l'intervallo in parità, sullo 0-0, le probabilità di vittoria di Nàstic si sono accorciate nel secondo tempo, e il successo è arrivato al 72' grazie a un gol di Uche.
 
Il presidente di Huesca, Agustín Lasaosa, è tra quelli detenuti dalla polizia spagnola, insieme a un ex giocatore di club, Íñigo López, e al medico della squadra.
Tutte e sei le persone arrestate sono accusate di appartenere a un'organizzazione criminale, alla corruzione e al riciclaggio di denaro in connessione con la presunta manipolazione di partite della Liga, mentre la polizia dice che altre 15 persone sono state indagate.
 
 
La Liga ha riferito di sospetti sulla partita Huesca-Nàstic alla polizia poco dopo aver osservato irregolarità nelle scommesse. Federbet, un'organizzazione che combatte le partite truccate, ha dichiarato che sono stati vinti almeno 10 milioni di euro con scommesse che combinano il risultato della partita con altri dettagli come il punteggio a metà tempo e i cartellini gialli.
 
Un'altra partita in discussione è la vittoria per 2-0 di questo mese del Valencia, a Valladolid, nell'ultima giornata della prima stagione della Liga. La vittoria ha sancito la qualificazione per il Valencia per la prossima stagione di Champions League, mentre Valladolid non aveva nulla per cui giocare.
 
Tra i giocatori arrestati martedì c'è Borja Fernández, un giocatore di Valladolid che si è ritirato dopo la partita di Valencia.
La polizia ha dichiarato che i giocatori di Valencia non facevano parte delle indagini, mentre Valladolid ha rilasciato una dichiarazione del club che respingeva "qualsiasi tipo di condotta fraudolenta".
 
La scorsa stagione, La Liga ha presentato 39 reclami alla polizia su possibili casi di partite truccate.
"Nel calcio non è ora solo il risultato a essere manipolato, ma piuttosto c'è una tendenza a fissare le circostanze nella partita, come il numero di corner, qualcosa che abbiamo riportato qui alla Liga. Con il match fixing stiamo affrontando la più grande minaccia per lo sport nel mondo ", ha dichiarato il presidente della Liga Javier Tebas di recente.
 
Settembre vedrà un processo relativo alla presunta combine di una partita tra Levante e Saragozza nell'ultimo giorno della stagione della Liga 2011.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.