Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

B-Lab e Perform: la scommessa è sul contenuto

  • Scritto da Ac

Il gruppo digitale Perform, conosciuto in Italia soprattutto per il suo brand televisivo Dazn, entra in campo nel settore delle scommesse. Vincenzo Zeppillo, spiega come e perché.

Diciamolo chiaramente: gli scommettitori non sono più quelli di una volta. Cambiano i tempi, le mode e le tradizioni, si sviluppano nuove tecnologie e si generano nuove esigenze. Le quali, inevitabilmente, vanno a configurare un giocatore più “evoluto”, preparato e tecnologicamente equipaggiato. Anche se non cambiano i gusti degli italiani, con il calcio che rimane al centro di tutti gli interessi, scommesse in testa, a mutare è il contesto generale: come dimostra pienamente l'evoluzione dei punti vendita, che puntualmente fotografiamo sulle pagine di questa rivista.

In questo scenario così mutevole, dove le informazioni, sempre più fruibili, rappresentano la base di ogni scommessa e la risorsa in mano a ogni giocatore, la vera sfida su cui competere, per i bookmaker, è quella del contenuto. Che rappresenta, restando in tema, la scommessa degli operatori. Ed è qui che entra in gioco un colosso come Perform, mettendo in campo tutta la sua esperienza nel mondo dell'informazione e dello spettacolo, puntando sulla sfida dell'infotainment, per dirla all'inglese.
Il gruppo digitale, specializzato nei contenuti sportivi e titolare del brand ormai popolare Dazn, è attivo in Italia dal 2009 nel settore sportivo, nei canali Media e Content e Gaming. E con successo, pure. Sì, perché la divisione betting è quella più longeva e la più redditizia del gruppo, che vede nel servizio “Wacth & Bet” (streaming di eventi sportivi su siti di scommesse) il prodotto di punta, ormai utilizzato dalla maggior parte dei bookmakers mondiali e italiani. Da qualche tempo, inoltre, il gruppo si è affacciato in maniera ancora più importante nel settore italiano delle scommesse sportive, attraverso una partnership strategica illustrata in occasione dell'ultima fiera di Rimini, dove ha presentato “B-Lab powered by Perform”, il primo format convergente in Italia e dedicato all'industria del gioco che rappresenta “una freccia in più dell’arco di prodotti perform nel betting”, come spiega Vincenzo Zeppillo, business development manager - betting di Perform.
 
Perchè Perform ha deciso di investire sul settore del betting e quali sono le vostre aspettative?
“Perform è presente da anni nel settore del betting e crede fortemente nei contenuti di infotainment a livello globale, ancor di più nel mercato italiano alla luce delle nuove normative restrittive. L’intrattenimento e l’informazione sono due temi chiave nella creazione di una customer experience di livello, al fine di soddisfare le esigenze sempre più complesse di un mercato maturo come quello italiano”.
In cosa consiste la partnership siglata con Boris Production?
“Da ormai molti anni Perform crea, analizza e fornisce dati live, contenuti editoriali e video dei maggiori eventi nel mondo dello sport attraverso i brand Opta e Omnisport. La redazione Opta italiana supporta in tempo reale giornalisti e talent sportivi con statistiche rilevanti per le audience di riferimento. Per orientare in modo efficace e diretto il patrimonio di dati disponibili e i contenuti esclusivi verso il mercato betting abbiamo individuato il format convergente del B-Lab”.
Che riscontro state avendo in seguito alle prime attività?
“Devo dire che grazie all’ottimo lavoro svolto da Boris Production, la presenza dello stand B-Lab powered by Perform all'Enada di Rimini è stata un successo. Tutti gli operatori presenti hanno accolto con interesse questa novita. I partner commerciali esistenti stanno già beneficiando delle novità apportate al B-Lab grazie a questa collaborazione attraverso i canali gia’ esistenti (Sportitalia, 7 Gold, Laquotavincente.it, Radio Sportiva). Inoltre, stiamo portando avanti conversazioni con nuovi operatori molto interessati al progetto”.
Quali ulteriori novità o sviluppi avete in serbo per il futuro?
“L’obiettivo di Perform è sicuramente quello di supportare e portare valore agli operatori in una fase difficile del mercato italiano. Cercheremo di sfruttare questa partnership con Boris Production per creare sinergie ed economie di scala a vantaggio degli operatori stessi”.
 
(L'articolo è tratto dall numero di giugno 2019 della rivista Gioco News, disponibile anche in versione online)
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.