Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gravina (Figc): 'Covid-19, fondo salva calcio e 1% sulle scommesse'

  • Scritto da Redazione

Per sostenere il mondo del calcio bloccato dal Covid-19 il presidente della Figc, Gabriele Gravina, chiede di costituire un fondo con risorse interne della Federazione e quota dell'1% sulle scommesse.


"Non possiamo chiedere soldi al Governo perché sappiamo benissimo che ci sono altre priorità in questo momento, chiediamo però la costituzione di un fondo salva calcio dove devono entrare risorse della Federazione, che farà sacrifici importanti in questo momento, e risorse che devono derivare dalle scommesse".

Ad affermarlo è il presidente della Figc, Gabriele Gravina, che in un'intervista a Radio Cusano Tv Italia fa il punto sulla situazione e le prospettive per il mondo del pallone alla luce del "fermo" per l'emergenza Covid-19, che potrebbe protrarsi ben oltre i primi di maggio.

"Le società sono titolari di un diritto di autore, l'evento sportivo è un prodotto sul quale si scommette, della tutela del diritto d'autore chiediamo quella percentuale dell'1 percento che deve entrare in questo fondo. C'è una risoluzione dell'Unione europea che dice che il diritto d'autore sulle scommesse va tutelato. La Francia già applica l'1 percento e la stessa cosa sta chiedendo l'Nba", puntualizza Gravina.

Quanto alla ripresa dei campionati, il presidente della Figc aggiunge: "La priorità è terminare i campionati entro l'estate, senza compromettere la stagione 2020-21. Sia la Uefa sia la Fifa si stanno impegnando per far sì che si possa sforare la dead line del 30 giugno fino ad arrivare ad agosto".
 
Share