Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Match fixing, Glms: '2020, nel mirino 126 partite, calcio il più a rischio'

  • Scritto da Redazione

Glms pubblica il Report annuale di monitoraggio e intelligence del 2020: generati 1113 avvisi, sotto osservazione 126 partite (110 di calcio).

"Durante l'anno solare 2020, Glms ha allertato o ha riportato 126 partite ai suoi partner, inviando un totale di 162 avvisi su queste partite.
Le segnalazioni hanno riguardato principalmente il calcio (110)".

Questi alcuni dei dati principali che emergono dalla lettura del Report annuale di monitoraggio e intelligence del 2020 stilato da Global lottery monitoring system, il sistema di monitoraggio mutualizzato delle lotterie statali sulle scommesse sportive.


Alcuni dei avvisi sono stati inviati anche a Fifa, Uefa, autorità locali di gioco e ad altre autorità di contrasto locali e internazionali. Il resto degli allarmi è stato inviato al Comitato olimpico internazionale (Cio), ESports integrity coalition (Esic), Svizzera lottery and betting board (Comlot) e Tennis integrity unit (Tiu). Su richiesta, sono stati preparati 58 rapporti dettagliati sull'integrità per membri o partner.

Il report quindi evidenzia che nel 2020 sono stati generati 1113 avvisi: 936 di questi sono stati creati prima dell'inizio della partita. Sono stati 27 gli avvisi generati in base alle modifiche delle quote durante il gioco, 150 allarmi sono stati attivati ​​dopo la fine delle partite.
Su 1113 avvisi, 86 erano rossi e 25 sono stati generati prima della partita o durante il gioco. C'erano 217 allarmi gialli e 715 allarmi verdi. Il resto degli avvisi sono stati classificati come altri, che includevano richieste o informazioni fornite dai membri e partner.
 

Il rapporto include anche i principali punti salienti dell'attività di Glms dello scorso anno, vale a dire attività educative tra cui un webinar globale con la World Lottery Association e le lotterie europee, nonché con progetti tra cui Integrisport e Integriball, e il lavoro politico anche con il Consiglio d'Europa e l'Ue.
Il presidente di Glms Ludovico Calvi ha rappresentato l'organizzazione a tre webinar: a maggio, uno organizzato da GiocoNews "Gaming in the face of Covid-19" e un altro da Ice North America "iLottery: come possono le lotterie avere successo in uno spazio online sempre più affollato di offerte online?". Rilevando che la trasformazione digitale sarà accelerata dal Covid-19 e questa dovrebbe essere considerata una grande opportunità per le lotterie e i loro rivenditori. Infine, il presidente ha anche partecipato a un panel di alto livello alla Siga Sport Integrity week di settembre 2020.

IL BILANCIO E GLI AUSPICI DEL PRESIDENTE CALVI - A commentare l'anno appena concluso è il presidente Ludovico Calvi. "In Glms siamo stati molto attivi e il 2020 è stato un anno impegnativo ma anche di transizione, gettando le basi per un nuovo e maggiore impegno della nostra associazione negli anni a venire. Nel 2020 e nel mezzo di una pandemia, tra le altre cose, abbiamo perseguito efficacemente i malintenzionati che commettono frodi, che sono stati estremamente attivi, cogliendo ogni opportunità per portare avanti le loro attività illecite. Abbiamo lanciato un terzo Integrity Hub in Canada, abbiamo investito in nuove risorse con esperienza, abbiamo pubblicato il nostro primo studio di ricerca. Abbiamo anche cambiato le nostre Statues per soddisfare le esigenze in continua evoluzione della nostra Global Integrity Community, abbiamo accolto quattro nuovi membri a bordo e, infine, ci è stato concesso, come prima e unica associazione per l'integrità sportiva che rappresenta le organizzazioni di gioco, lo status di Osservatore ufficiale dal Comitato statutario della Convenzione internazionale del Consiglio d'Europa.
Questo è un importante riconoscimento della nostra credibilità istituzionale, ma anche un riconoscimento della qualità dei contributi tecnici e strategici di Glms e dei suoi membri portati negli ultimi anni al Consiglio d'Europa.
Non vedo l'ora che arrivi un 2021 pieno di speranza e pace e auguro a tutti voi e ai vostri cari buona salute e sicurezza continua durante questi tempi, ancora impegnativi.
Sebbene lo scorso anno sia stato pieno di sfide, c'è speranza per tempi migliori per il 2021".
 
 
Share