Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Olanda, proposta bipartisan: 'Videogame, stop alle loot box'

  • Scritto da Fm

In Olanda sei membri della Camera appartenenti a diversi partiti politici presentano un disegno di legge bipartisan per regolamentare le loot box dei videogame.

La Spagna fa scuola. 

A pochi giorni di distanza dalla presentazione di un progetto di legge per regolamentare le loot box dei videogame da parte del Paese iberico – oggetto di una consultazione pubblica promossa dal ministero del Consumo – e a qualche settimana dalle richieste avanzate da 20 organizzazioni dei consumatori, anche l'Olanda si confronta su questo tema.

 

Il merito va ad una proposta depositata alla Camera da sei appartenenti a partiti politici diversi: Henri Bontenbal dell'Appello democratico cristiano (Cda), Don Ceder dell'Unione cristiana (Cu), Queeny Rajkowski del Partito popolare per la libertà e la democrazia (Vvd), Renske Leijten del Partito socialista (S), Lisa van Ginneken dei Democratici 66 (D66) e Kauthar Bouchallikht della Sinistra verde (Gl).

Tale disegno di legge, oltre che dai trend in atto in mezza Europa trae spunto dal caso che ha visto il Consiglio di Stato olandese annullare, nel marzo di quest'anno, la decisione con cui nel 2020 il tribunale internazionale dell'Aia aveva stabilito la violazione della legge olandese sul gioco da parte di Electronic Arts per aver offerto pacchetti Fifa Ultimate Team, multandola per 500mila euro a settimana.
I parlamentari chiedono un'indagine sulla vicenda e potenzialmente un divieto di loot box, in quanto forma di gioco d'azzardo alla quale i bambini hanno un facile accesso.
 
Il supporto bipartisan dato alla proposta lascia ben sperare i suoi promotori, ma ovviamente non gli sviluppatori, che temono un effetto domino simile a quello generato in mezza Europa dal divieto di pubblicità al gaming introdotto in Italia nel 2018.
 
Share