Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Adm: proroga al 30 aprile 2022 per il rilascio dei nulla osta dei Comma 7

  • Scritto da Ca

Come anticipato, l'Agenzia accise, dogane e monopoli concede la proroga al 30 aprile 2022 per presentare autocertificazioni per il rilascio dei nulla osta per gli apparecchi comma 7. 

“Al fine di consentire, in applicazione dei principi di vigilanza informativa, la massima conoscenza dei nuovi obblighi derivanti dalla normativa in materia di apparecchi da intrattenimento di cui all’articolo 110, comma 7 del Tulps, viene incaricato il partner tecnologico Sogei Spa ad inviare, con strumenti telematici o informatici, a tutti i possessori dei suddetti apparecchi, come risultanti dai dati in possesso di Adm desunti dai pregressi pagamenti dell’imposta sugli intrattenimenti, una nota informativa con i nuovi obblighi discendenti dalla normativa e le relative modalità per i conseguenti adempimenti amministrativi”.

È quanto si legge nella determinazione direttoriale emanata dall'Agenzia accise, dogane e monopoli, con cui, come anticipato da GiocoNews.itviene prorogata al 30 aprile la scadenza dei termini per la presentazione da parte degli operatori delle autocertificazioni per parte dei cosiddetti "comma 7", propedeutiche al rilascio dei titoli autorizzatori per la messa in esercizio degli apparecchi. Ma solo di quelli "di cui agli articoli 4 e 5 della determinazione direttoriale n. 172999/RU del 1 giugno 2021, come modificata dalla determinazione direttoriale n. 480037 del 16 dicembre 2021". Cioè  per gli apparecchi installati prima del 1° gennaio 2003 (articolo 4) e gli apparecchi meccanici ed elettromeccanici (calciobalilla, carambola, flipper, freccette, ex Am1 ad Am6) già installati alla data del 1° giugno 2021 (articolo 5). 

Dando quindi ai possessori di questo tipo di apparecchi senza vincita in denaro due mesi di tempo in più per adeguarsi, rispetto alla scadenza originariamente prevista del 28 febbraio.

E anche, per tutti, la possibilità di venire informati direttamente proprio da Adm, superando un'altra delle problematiche emerse in queste settimane: la non conoscenza dei nuovi obblighi e del termine ultimo di fine febbraio riscontrata specialmente fra chi non svolge quella di gioco come attività prevalente, come ad esempio i gestori degli stabilimenti balneari o dei circoli di biliardo.

La nuova scadenza è al centro dell'articolo 2 della determinazione direttoriale firmata dal direttore generale di Adm, Marcello Minenna. "Conseguentemente, dal 1° maggio 2022 potranno essere installati solo gli apparecchi provvisti dei suddetti titoli autorizzatori e dei relativi dispositivi di identificazione elettronica”.

Una decisione che segue il confronto fra l'Agenzia e il Comitato tecnico aperto composto dalle associazioni rappresentative dei produttori e dei gestori di apparecchi da intrattenimento e con gli organismi di certificazione, nel quale sono emerse difficoltà nella presentazione delle istanze per il rilascio dei nuovi titoli autorizzatori da parte degli operatori, dovute al numero molto elevato di apparecchi oggetto di autocertificazione con termine 28 febbraio. “Viste le note pervenute da associazioni rappresentative del settore che, pur condividendo le finalità della riforma, ne sottolineano la difficoltà di attuazione legata, in particolare, ad alcuni specifici ambiti dell’associazionismo e alla conoscibilità dei nuovi obblighi per numerosi possessori di apparecchi non collegati ad alcuna associazione rappresentativa”.
 
Al momento della pubblicazione della determinazione direttoriale erano state presentate istanze di rilascio di titoli autorizzatori per circa il 60 percento del parco macchine esistente, ma si è ritenuto di prevalente interesse pubblico “avere la completa individuazione di tutti gli apparecchi in esercizio”.

 

Share