skin

Innovazione e diversificazione, i casinò verso il futuro

13 giugno 2024 - 09:41

I casinò terrestri subiscono la concorrenza dell'online ma possono rilanciare la propria attività puntanto su innovazione e diversificazione.

Scritto da Mauro Natta
Foto di Tomasz Frankowski su Unsplash

Foto di Tomasz Frankowski su Unsplash

Il nome del sindaco del Comune di Sanremo lo conosceremo tra due settimane, nel contempo possiamo dare uno sguardo alle intenzioni in ordine alla casa da gioco della Riviera dei Fiori che si appresta a celebrare i suoi 120 anni di vita. Li porta bene?

Sono un maniaco dei numeri e desidero fare un raffronto, esponendo alcuni dati che ritengo ufficiali, se non per incentivare iniziative mirate al ritorno di una rilevanza non solo nazionale del locale Casinò.

Sanremo

2022

2019

2018

2017

2016

totale

45.523.010

44.431.093

42.870.177

44.790.434

44.970.455

slot

34.357.677

35.537.170

34.505.065

34.515.991

34.368.672

 

2015

2014

2013

2012

2011

totale

45.161.615

46.171,540

46.630.672

50.546.815

64.,341.034

slot

34.381.116

33.076.103

33.169.590

35.546.815

45.823.593

 

2010

2009

2008

2007

2006

totale

73.463.346

78.466.177

83.204.568

92.625.129

90.406.817

slot

50.384.205

52.693.732

54.563.132

63.426.860

63.863.301

Sicuramente l’incremento dei proventi derivanti dai giochi da tavolo, siano essi di contropartita o di circolo, non a detrimento del prodotto slot ma a supporto del totale, mi pare una strada da seguire per internazionalizzare la casa da gioco e, allo stesso tempo, la cittadina di Sanremo ed i suoi dintorni.

Non nascondo un certo interesse per una soluzione gestionale che ha molti uguali in Europa, chiaramente essendo una questione prettamente politica, non intendo allargare il discorso.

Ritengo sia più che necessario operare, come d’altra parte sembrano fortemente indirizzati entrambi i candidati, per creare eventi e manifestazioni aggiuntive, allo scopo di attirare presenze e capitali.

Non possiamo nascondere che il periodo della pandemia ha dato un notevole impulso alla concorrenza dell’online che nei giochi da casinò trova un apporto rilevante.
Non mi pare possibile non considerare una piccola ma significativa mutazione della domanda anche se la concorrenza è ancora agguerrita.

È trascorsa qualche settimana da quando leggevo di innovazione che è stata consigliata da molti che scrivono delle case da gioco, più che altro di diversificazione a cui Sanremo si presta degnamente e forse anche di più e che già egregiamente esiste. 
Altro argomento discretamente dibattuto nel mondo delle case da gioco è la  ricerca che consiste nella sperimentazione di giochi nuovi, se possibile in esclusiva e che i  frequentatori  non conoscono, 
Non poteva mancare in un contesto come quello in discorso il riferimento alla professionalità intesa come un servizio offerto alla clientela esigente e che, appunto, nella qualità dell’impiegato di gioco trova la motivazione per la fidelizzazione 
Per chiudere l’esperienza, cioè la qualità più apprezzata dai giocatori che, presentandosi insieme e più numerosi del solito, allontanano la possibilità dei cosiddetti buchi quando pochi vincono e anche pochi perdono moderatamente.

2022

Saint Vincent

Venezia

Campione

Sanremo

note

Trente et qu.

 

 

124.033

 

 

poker

2.974.552

2.157.854

782.984

1.312.024

 

Tornei poker

 

49.300

 

988.194

 

Chemin de fer

3.109.605

5.336.695

 

 

 

Roulette franc.

 

3.772.419

909.343

2.417.399

 

Fair roulette

8.817.310

12.399.253

3.971.073

2.133.135

 

craps

1.132.985

 

 

 

 

Punto banco

7.742.729

15.909.457

4.620.649

718.396

 

Black jack

3.662.013

4.933.163

2.529.510

1.596.185

 

Roulette amer.

1.532.750

 

 

 

 

Slot machines

33.428.110

59.877.082

27.566.090

34.357.676

 

totale

62.400.054

104.435.224

40.503.682

43.523.009

 

presenze

295.599

625.735

208.334

174.973

 

Segue la tabella riassuntiva suddivisa tra giochi da tavolo e slot. Per maggiore possibilità di confronto i risultati degli anni 2017 e 2019 sono posizionati accanto e precedono il 2018  a mente quanto ha riguardato il casinò di  Campione d’Italia.
Una certa attenzione andrebbe posta nei risultati del 2023 che non sono a mie mani ma che conosco.

Sanremo

2017

2019

2018

2021

2022

Giochi tavolo

10.274.443

8.893.923

8.365.112

3.549.826

9.165.333

slot

34.515.991

35.537.170

34.505.065

18.546.780

34.357.676

totale

44.790.434

44.431.093

42.870.177

22.096.606

43.523.009

presenze

205.012

191.715

188.676

82.968

174.973

Sanremo

2017

2019

2018

2021

2022

Giochi tavolo

10,12%

12,19%

9,47%

8,94%

9,58%

slot

18,93%

28,46%

22,21%

27,54%

22,13%

totale

15,78%

22,46%

17,59%

20,64%

17,35%

presenze

10,10%

15,48%

11,93%

15,37%

13,79%

Mercato naz.le

2017

2019

2018

2021

2022

Giochi tavolo

101.541.120

72.979.353

88.372.176

39.715.108

95.633.011

slot

182.337.584

124.883.370

155.383.193

67.348.456

155.228.958

totale

283.878704

197.862.723

243.755.369

107.063.564

250.861.969

presenze

2.029.238

1.238.420

1.581..191

539.700

1.268.641

Le percentuali di cui alla penultima tabella si riferiscono alla quota di mercato del casinò di Sanremo e mi sembrano meritevoli di particolare attenzione per il futuro.
A questo punto mancano, lo ripeto, i proventi suddivisi allo stesso modo di quelli evidenziati relativi al 2023 per procedere ad una visione più completa anche se quanto esposto potrebbe  fornire utili indicazioni.
L’articolo 19 del decreto legge n. 318 del 1 luglio 1986 convertito in legge n. 488/86, dal titolo: Entrate speciali a favore dei comuni di  Sanremo e Venezia, recita al comma 1: “Le entrate derivanti ai Comuni di Sanremo  e Venezia alle gestione di cui al Rdl 22 dicembre 1927, n.2448 convertito dalla L. 27 dicembre 1928 n. 3125, nonché al Rdl 16 luglio 1936, n. 1404 convertito dalla L. 14 gennaio 1937 n. 62, sono considerate, fin dalla loro istituzione, entrate di natura pubblicistica da classificarsi nel bilancio al titolo I, entrate tributarie.  Non si da luogo al rimborso delle imposte dirette già pagate”.
Ed ecco, in finale, la vera e unica motivazione che supporta l’interessamento dell’Ente pubblico per la Casa da gioco: la natura giuridica delle entrate in discorso.

Altri articoli su

Articoli correlati