skin

Las Vegas: benefici per Casears ed Mgm da chiusura stanze di Tropicana e Mirage

09 luglio 2024 - 13:30

John DeCree, direttore della ricerca azionaria presso Cbre group, evidenzia attraverso uno studio che la chiusura di alcune stanze del Tropicana e del Mirage a Las vegas saranno favorevoli a Caesars ed Mgm.

Scritto da Redazione
Foto di David Vives su Unsplash

Foto di David Vives su Unsplash

Maggiori guadagni in arrivo per Caesars Entertainment ed Mgm Resorts International, i due maggiori operatori di casinò sulla Strip di Las Vegas.  A evidenziare questi dati è John DeCree, direttore della ricerca azionaria presso Cbre group, il quale ha indicato che la chiusura delle stanze avvenuta ad aprile presso il Tropicana e quella imminente del Mirage creeranno un mercato favorevole per Caesars e Mgm, Las Vegas.

Come riporta il Vegas Review-Journal si prevede che la riduzione delle camere d'albergo disponibili aumenterà le tariffe medie giornaliere, aumentando così i margini di guadagno per gli operatori esistenti. Numeri alla mano il Tropicana ha chiuso 1.467 camere e il Mirage ne ah tolte invece 3.044 camere con una diminuzione complessiva del 4,9 percento nell’offerta alberghiera nel corridoio principale della Strip di Las Vegas.

DeCree ha sottolineato tramite la sua ricerca che la chiusura del Mirage avrà un impatto più forte perché ha fatto registrare circa 1 milione di pernottamenti solo nel 2023 ha generato 596 milioni di dollari di entrate e 169 milioni di dollari di Ebitdar sempre nello stesso anno.

Si prevede che Mgm, che controlla 37.243 camere nel corridoio principale del resort, pari al 40,4 percento dell'offerta della Strip, guadagnerà da 69 a 102 milioni di dollari in più in termini di Ebitdar annualizzato. Caesars, con 20.630 camere sulla Strip o nelle vicinanze, che rappresentano il 22,4 percento dell'offerta totale, potrebbe vedere un aumento incrementale dell'EBITDA da 31 milioni di dollari a 49 milioni di dollari dalla domanda spostata.

DeCree spiega a proposito che questo “rappresenta una domanda significativa per chi frequenta la Strip di Las Vegas che dovrà trovare una casa. Dato il loro significativo inventario di camere, in particolare nella classe di attività di medio livello dentro e intorno alla Strip centrale, riteniamo che Caesars ed Mgm potrebbero essere nella posizione migliore per consolidare la domanda sostituita da The Mirage".

L'analisi di DeCree ha inoltre evidenziato che, a causa degli elevati tassi di occupazione al Caesars e alla Mgm, eventi su larga scala e weekends potrebbero mettere a dura prova la disponibilità delle camere. Questo scenario potrebbe avvantaggiare le proprietà di lusso di The Strat e Wynn’s, attirando rispettivamente viaggiatori attenti al budget e ospiti di fascia alta. Wynn potrebbe vedere ulteriori 8,7 milioni di dollari fino a 31,4 milioni di dollari, mentre Golden entertainment, la società madre di The Strat, potrebbe guadagnare da 2,5 milioni di dollari a 4,5 milioni di dollari in Ebitdar dalla chiusura di Mirage.

DeCree nel suo rapporto conclude: "Sebbene ci siano molte variabili che potrebbero influenzare la nostra analisi, vediamo un chiaro vantaggio per tutti gli operatori della Strip con più clienti che cercano meno stanze e alla fine guardano più in alto alle tariffe medie giornaliere”.

Altri articoli su

Articoli correlati