skin

Mondiali 2022 di calcio, Aga: '20,5 milioni di americani pronti a scommettere'

15 novembre 2022 - 15:36

L'Associazione americana dei casinò rende noti i numeri delle scommesse sugli imminenti campionati del mondo di calcio.

Scritto da Redazione
qatar2022.jpg

Campionati del mondo di calcio ai nastri di partenza, un evento su cui scommetteranno 20,5 milioni di americani (l'8 percento del totale), per un importo stimato in 1,8 miliardi di dollari. Questi i dati snocciolati dall'American gaming association (Aga) che, sulla base del sondaggio commissionato, evidenzia come a differenza di altri grandi eventi come il Super Bowl e March Madness che hanno componenti significative di scommesse casuali, la stragrande maggioranza degli scommettitori della Coppa del Mondo (72 percento) prevede di piazzare scommesse tradizionali online, con un allibratore o in un fisico scommesse sportive.

LE MODALITA' DI SCOMMESSE - Tra gli scommettitori sui Mondiali Qatar 2022 a stelle e strisce, 9,8 milioni (48 percento) intendono piazzare una scommessa online, 6 milioni (29 percento) intendono piazzare una scommessa casuale con un amico, 4,7 milioni (23 percento) hanno in programma di piazzare una scommessa su un bookmaker fisico del casinò, 4,1 milioni (20 percento) intendono piazzare una scommessa con un allibratore, 3,5 milioni (17 percento) prevedono di piazzare una scommessa come parte di un pool a pagamento o di un concorso fantasy.
Il sondaggio rileva inoltre che la maggioranza (78 percento) degli scommettitori della Coppa del Mondo afferma che è importante per loro piazzare le proprie scommesse legalmente.

IL COMMENTO DI CLARK - "Essendo la prima Coppa del Mondo con un'ampia disponibilità di scommesse sportive legali, questo sarà sicuramente l'evento di calcio più scommesso di sempre negli Stati Uniti", afferma il vicepresidente senior di Aga Casey Clark. "Con più della metà di tutti gli adulti americani che hanno accesso a opzioni di scommesse legali nel loro mercato interno, le scommesse sportive legali aumenteranno il coinvolgimento dei fan americani nell'evento sportivo più visto al mondo".
GLI ALTRI RISULTATI - Il sondaggio fa emergere inoltre che tre adulti americani su 10 (29 percento) che intendono guardare la Coppa del Mondo intendono scommettere sul torneo; gli adulti della Gen Z (11 percento) e dei Millennial (14 percento) sono più interessati a scommettere sulla coppa del mondo rispetto alla Gen X (8 percento) e ai Baby Boomers (2 percento); se ricevessero 50 dollari da scommettere, la maggior parte degli americani scommetterebbe sugli Stati Uniti (24 percento) come vincitore della Coppa del Mondo, seguiti da Brasile (19 percento), Argentina (17 percento) e Germania (10 percento).
“All'inizio della Coppa del Mondo, chiunque entri in azione dovrebbe avere un piano di gioco per scommettere in modo responsabile. Ciò significa stabilire un budget, mantenerlo divertente, imparare le probabilità e giocare con operatori legali e regolamentati", sottolinea Clark.

LA METODOLOGIA - Morning Consult ha condotto il sondaggio online per conto dell'Aga tra il 3 e il 5 novembre 2022, su un campione nazionale di 2.213 adulti. I dati sono stati ponderati per approssimare un campione target di adulti in base a età, razza/etnia, sesso, livello di istruzione e regione. Il margine di errore è +/-2 percento e maggiore tra i sottogruppi. Gli scommettitori includono coloro che si aspettano di piazzare una scommessa online, con un bookmaker, con uno sportsbook di casinò, in una gara di biliardo o di piazza, o casualmente con la famiglia o gli amici.

LO SFONDO NORMATIVO - 31 Stati e Washington, D.C. dispongono attualmente di mercati di scommesse sportive legali dal vivo, con altri cinque mercati legali in attesa di lancio.
Le scommesse legali sono attualmente disponibili per 132 milioni di americani nei loro stati d'origine rispetto ai soli 10 milioni durante la Coppa del Mondo 2018, quando solo tre stati presentavano mercati legali dal vivo.
La campagna Have A Game Plan.Bet Responsibly di Aga sta riunendo le parti interessate delle scommesse sportive per promuovere il gioco responsabile.

Altri articoli su

Articoli correlati