Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tassa 500 milioni, Tribunale Roma: 'Gestori slot verseranno la quota'

  • Scritto da Redazione

Il Tribunale di Roma rigetta il ricorso dei gestori slot di Sapar che saranno obbligati a versare la quota della tassa dei 500 milioni, come i concessionari.

Anche il Tribunale civile di Roma ha respinto il ricorso presentato da alcuni gestori di Sapar sulla modalità di applicazione della decurtazione della tassa dei 500 milioni, come previsto dalla legge di Stabilità del 2015.

Anche i gestori, come i concessionari di apparecchi da intrattenimento dovranno, secondo il Collegio della Sedicesima sezione, versare la quota della tassa dei 500 milioni.
 
I gestori aderenti a Sapar che si sono costituiti in giudizio "eccepito preliminarmente il difetto di giurisdizione del tribunale adito - si legge nella sentenza - dedotte la nullità dell’atto di citazione e l’insussistenza di qualsivoglia rapporto di connessione ex art. 103 cod. proc. civ., prospettato il difetto di legittimazione passiva degli stessi convenuti, chiedevano in via preliminare, dichiararsi la cessazione della materia del contendere, poiché l’entrata in vigore della legge di Stabilità 2016 avrebbe determinato la perdita di interesse di parte attrice ad ottenere una definizione del giudizio.
 
Nel merito, rappresentavano l’infondatezza della domanda e ne chiedevano il rigetto, con vittoria di spese e competenze di lite. L'Agenzia delle dogane e dei monopoli eccepiva il proprio difetto di legittimazione e la cessazione della materia del contendere".

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.