Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

D'Alesio alla filiera ippica: 'Insieme per far ripartire il settore'

  • Scritto da Redazione

Di fronte alla crisi dell'ippica, Attilio D'Alesio (Coordinamento ippodromi) invita tutta la filiera al confronto e all'unità.

 

"Continuiamo a piangerci addosso? Continuiamo a farci la guerra gli uni contro gli altri? Si pensa di ottenere finanziamenti ministeriali straordinari ad personam? Si pensa di cannibalizzare i morituri?
Si pensa che la cosiddetta privatizzazione possa salvare l'ippica, o nel mondo ci siano imprenditori o società finanziarie pronte ad investire centinaia di milioni nell'ippica italiana?
Si crede che la soluzione dei problemi sia dare in gestione l'ippica agli ippici, o finanziarla grazie all'eventuale riforma delle scommesse? Si crede che l'Organismo ippico, quando ci sarà e se ci sarà, risolverà tutti i problemi?".

 

Queste le domande che si pone e pone al mondo dell'ippica Attilio D'Alesio, presidente del Coordinamento ippodromi.


"A meno che non si viva sulle nuvole, la risposta a queste domande non può che essere un semplice 'No'.
Non si può continuare a credere o sperare in cose assurde", chiosa D'Alesio, che invita il settore alla riflessione. "Vista la situazione, cosa possiamo fare ? Proviamo a rispondere a questa bella domanda e magari incontriamoci, confrontiamoci ed organizziamoci. L'ippica è un grande sport ed ha una grande storia, da questo 'principio'dobbiamo ripartire e forse troveremo le giuste proposte da presentare a Governo e Parlamento".
 
Share