Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippodromo Capannelle, serrata 'virtuale' per protesta contro il Mipaaf

  • Scritto da Daniele Duso

Profili social inattivi fino a fine febbraio in attesa che si concretizzino le promesse di una integrazione delle sovvenzioni previste per l'ippica.

"Profili social inattivi fino al 28 febbraio in attesa dell'integrazione delle sovvenzioni destinate alle società di corse italiane". Così i responsabili dell'ippodromo Capannelle di Roma in una nota pubblicata sulla pagina Facebook ufficiale della struttura. Una sorta di sciopero virtuale, da parte della struttura romana, in assonanza con i malumori che negli ultimi tempi si sono sollevati dal mondo dell'ippica nostrana dopo i tagli decisi dall'ultima Manovra finanziaria.

"Come avrete notato", scrive oggi, 5 gennaio, il social media manager dell'ippodromo Capannelle, in quello che finora è l'unico contenuto pubblicato nel 2022, "i nostri profili social sono in uno stato di inattività a partire dal 1° gennaio 2022 e rimarranno tali fino al 28 febbraio, data entro la quale si auspica l'integrazione per lo stanziamento delle sovvenzioni anno 2022 destinate alle società di corse italiane".

Dal ministero, nelle ultime settimane, non sono mancate rassicurazioni, che sono servite a scongiurare una concreta serrata di tutte le attività legate all'ippica, ma le parole non bastano. "Il mantenimento delle spettanze per le società di corse", spiegano dalle Capannelle, "è essenziale per garantire la 'continuità di gestione delle aziende' già 'provate' dalle perdite accumulate negli esercizi precedenti; pertanto, è indispensabile che le rassicurazioni fornite pubblicamente dal sottosegretario Battistoni, si concretizzino entro il mese di febbraio del 2022. Oltre tale data in assenza di atti formali sulle risorse, tutte le attività verranno sospese".

Share