skin

Palermo, Polizia di stato: uomo indagato per 15 furti, tre avvenuti in centri scommesse

01 agosto 2023 - 10:14

Nei giorni scorsi la Polizia di stato di Palermo ha arrestato un uomo accusato di 15 furti tre dei quali in centri scommesse. L’uomo, dopo essersi reso irreperibile, si è consegnato al commissariato di P.s. Porta Nuova.

Scritto da Redazione
polizia.jpg

La Polizia di stato ha arrestato nei giorni scorsi un uomo accusato di aver compiuto 15 furti con spaccata nella città di Palermo, di cui tre in altrettanti centri scommesse. Secondo quanto si legge in una nota pubblicata sul sito delle forze dell’ordine il 31 luglio, nelle giornate del 20 e 25 luglio sono state emesse dal G.i.p. presso il tribunale di Palermo, le ordinanze di applicazione delle misure cautelari in carcere. 

Le predette misure sono scaturite dalle serrate attività d’indagine a seguito di un’accurata analisi delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza, attraverso le quali è stato ricostruito un quadro fortemente indiziario a carico dell’indagato. 

Tra i 15 reati di cui l’imputato è accusato si annoverano un furto in un centro scommesse risalente al 28 marzo, un tentato furto a un altro centro scommesse nella giornata del 29 marzo e un altro tentato furto a un terzo centro scommesse l’8 di aprile. 

Dopo essersi reso irreperibile a seguito dei numerosi controlli l’indagato è stato sottoposto ad una forte pressione investigativa e si è sottratto a un inseguimento lungo le vie del capoluogo palermitano, nel pomeriggio dello scorso 27 luglio, condotto da personale della locale squadra mobile. 

Tuttavia a seguito delle incessanti attività di ricerca realizzate dalla Polizia di stato, l’uomo si è consegnato spontaneamente presso il commissariato di P.s. “Porta Nuova”, ponendo così fine alla sua irreperibilità. 

L’indagato è ora indiziato in merito ai reati contestati e la sua posizione sarà definitiva solo dopo l’emissione di una, eventuale, sentenza rispettando il principio costituzionale di presunzione di innocenza.

Altri articoli su

Articoli correlati