skin

Olanda, René Jansen: ‘Ksa tratterà duramente i fornitori di gioco illegale’

12 giugno 2024 - 12:17

René Jansen, presidente della Ksa olandese, commenta alcune penalità inflitte a operatori senza licenza: ‘I fornitori illegali verranno trattati duramente dalla Ksa e subiranno un duro colpo nei loro portafogli’.

Scritto da Cc
olanda.jpg

“Un ordine soggetto a sanzione è più di un avvertimento per un operatore illegale. I fornitori illegali che non adottano le giuste misure per vietare i giocatori olandesi verranno trattati duramente dalla Ksa e subiranno il colpo nel punto in cui li colpisce di più, nei loro portafogli”.  

Parole dure, adottate da René Jansen, presidente della Gaming authority olandese che in questo modo commenta le penalità inflitte a due operatori che, nonostante le sanzioni, hanno proseguito a offrire giochi illegali agli utenti olandesi.

In precedenza, infatti, tra il 2022 e 2023 l’ente regolatore olandese aveva già inflitto delle multe che in uno di questi due casi superava il valore di 2 milioni di euro. Tuttavia dal momento che non hanno cessato la loro attività di offerta illegale, la Ksa ha richiesto l’aggiunta di alcune penalità.

Dopo le prime sanzioni, infatti, il reato non si è concluso ed entrambi i soggetti hanno proseguito nella loro offerta pur non avendo una regolare licenza. Le penalità aggiuntive, dunque, dovute alla mancata cessazione di queste attività, ammontano nel primo caso a 165mila euro e nel secondo a 129mila euro.

La lotta al gioco illegale in Olanda aveva avuto un’accelerata a partire dallo scorso anno quando l’ente regolatore aveva condotto alcune indagini sulla pubblicità di offerte di gioco illegali effettuata attraverso siti web affiliati e siti web di giornali online.

In base alla ricostruzione avvenuta attraverso questi siti web, i consumatori venivano indotti a giocare con fornitori illegali online, anche se registrati al Cruks, il registro centrale olandese per l'esclusione del gioco. Ora l’impegno dell’ente regolatore sembra aver raggiunto uno step successivo.

 

Altri articoli su

Articoli correlati