Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Pucci (As.Tro) al Codacons: "Tutela dei consumatori obiettivo della filiera, ma non si punti dito contro le slot"

  • Scritto da Redazione

Il presidente di As.Tro, Massimiliano Pucci, scrive al presidente del Codacons, Carlo Rienzi, facendo riferimento alla nota dell’associazione relativa alla puntata di ‘Domenica In’, andata in onda la scorsa domenica, e dedicata al gioco. “Sono infatti d’accordo – afferma Pucci - con il suo organismo quando sostiene che non si possa pensare che ‘l’unico problema del gioco sia stato risolto con l'inserimento della ludopatia tra i Lea delle regioni’.

Come pure mi trovo perfettamente d’accordo, nel dettaglio, quando sostiene che sarebbe un messaggio dannoso quello di far passare il messaggio che ‘il problema principale è togliere le slot machines dai bar’ e che la rimozione delle slot sarebbe ‘solo una questione estetica’, dimenticando altre questioni ed altri segmenti del gioco. Dal mio punto di vista, tuttavia, ho trovato piuttosto pericoloso non tanto il messaggio da voi ritenuto ‘promozionale’ nei confronti del gioco con un presunto ‘invito’ a giocare – rispetto al quale, anzi devo dire che ritengo si sia affrontata la materia con sufficiente onestà, mettendo in luce sia le possibilità di vincita che i risvolti problematici legati al gioco – quanto l’evidente obiettivo di far apparire come oggetto di rovina sociale il solo prodotto ‘new slot’. Su questo punto, tuttavia, abbiamo accolto con piacere le parole del giornalista Alessio Crisantemi, presente negli studi televisivi, che ha illustrato con chiarezza ed onestà che il prodotto new slot rappresenta “una forma di intrattenimento 'light'” e un presidio di legalità sul territorio. Per questo la invito a proseguire le Vostre battaglie per rivendicare la totale sicurezza e assistenza nei confronti dei giocatori e, quindi, dei consumatori che da anni sapete rappresentare, garantendo un completo supporto da parte dell'Associazione che ho l'onore di presiedere su tutte le iniziative che abbiamo come scopo la tutela dei cittadini, obiettivo da noi perseguito fin dal principio dell'attività associativa, ponendo sempre l'attenzione sulla prevenzione e l'informazione non soltanto verso i giocatori ma anche e soprattutto nei confronti degli esercenti”.

IL PUNTO DI VISTA DEL CODACONS - Secondo l'associazione dei consumatori nella trasmissione di Rai Uno si ricavava solo che "il problema principale è togliere le slot machines dai bar", mentre srebbe evidente che "la questione dei bar è solo una questione estetica, di fronte ai veri problemi derivano dalle sale Vlt, per le quali nessuno ha spiegato quale funesta funzione svolgano verso le menti dei giocatori, costruite e autorizzate come sono senza luce naturale e senza aria naturale come bunker dove i cervelli vengono distrutti e condizionati al gioco per ore e ore. Su quello che il Codacons definisce un "grave 'spot' al gioco d’azzardo fatto da Domenica in", il Codacons annuncia di presentare una denuncia contro la Rai all’Autorità delle Tlc e alla Procura della Repubblica di Roma.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.