Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Corte Conti, Codere presenta domanda di definizione agevolata

  • Scritto da Redazione

Il concessionario Codere ha depositato in Corte dei Conti la domanda di definizione agevolata per chiudere il contenzioso relativo al mancato collegamento delle slot machine tra il 2004 e il 2007. Il concessionario avrebbe chiesto lo 'sconto' al 10% della multa di primo grado, pagando quindi 11,5 milioni di euro.

Lo apprende Agipronews.it da fonti legali. In primo grado la Corte ha condannato gli operatori a una super multa da 2,5 miliardi di euro complessivi, sette di loro hanno però deciso di chiudere il contenzioso pagando il 30% (412 milioni di euro, tra sanzioni e interessi, versati da Cogetech, Sisal, Gamenet, Snai, Gmatica, Cirsa e Gtech), mentre restano ancora aperte le posizioni di Bplus, Hbg e, appunto, Codere, che in primo grado sono state multate rispettivamente per 845, 200 e 115 milioni. L’udienza d’appello è fissata per il prossimo 15 ottobre.

Share