Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ricorsi tassa 500 milioni, Tar Lazio: in decisione la richiesta di proroga

  • Scritto da Redazione

Bisognerà attendere le prossime ore se ci sarà o meno la sospensiva della prima rata (200 milioni da versare entro la fine di aprile) dei 500 milioni che i concessionari di slot dovranno versare allo stato, secondo quanto stabilito dalla legge di Stabilità. Il ricorso al Tar Lazio degli operatori di slot è infatti andato in decisione.

E' questo l'esito dell'udienza di questa mattina di fronte al Tar Lazio sui ricorsi contro la tassa da 500 milioni da parte delle società di giochi. I legali hanno insistito sulla necessità di prorogare il pagamento della prima tranche.

In un primo momento il Tar aveva proposto di rinviare al merito il prossimo primo luglio, ma i legali degli operatori hanno chiesto immediata pronuncia. 

L'OPPOSIZIONE DEL CODACONS - Un ricorso che il Codacons "giudica profondamente sbagliato, e contro il quale interverrà dinanzi ai giudici amministrativi per chiedere nel merito il rigetto delle pretese dei gestori". Secondo l'associazione dei consumatori "in un momento di difficoltà economiche per il paese in cui i guadagni del settore giochi appaiono tra i pochi in crescita, è doveroso un contributo da parte dei concessionari attraverso il pagamento di una tassa proporzionale al numero di apparecchi da gioco posseduti – spiega l’associazione – Pertanto interverremo in giudizio a difesa del provvedimento del Governo, e per chiedere al Tar di rigettare le assurde richieste dei gestori".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.