Logo

Sapar, a Palermo ribadita tutela associato e concertazione su Ddl riordino giochi

Riunione a Palermo di soci e delegati Sapar della Sicilia occidentale: il presidente Raffaele Curcio ha voluto aggiornare i partecipanti sulle ultime novità riguardanti la bozza di delega presentata al Senato come disegno di legge 67/134 (riordino giochi), riferendo anche di quanto discusso con il senatore del Pd Franco Mirabelli, primo firmatario del ddl, incontrato nei giorni scorsi da una delegazione dell’associazione.

 

“Sono stati in molti a partecipare all’assemblea di oggi – sottolinea soddisfatto Curcio - durante l’incontro ho voluto ribadire che l’associazione sta tutelando in tutte le sedi opportune la generalità della filiera e non gli interessi particolari di alcuni. È stata nostra premura, poi, ribadire la condotta da seguire per quanto riguarda le norme introdotte dalla Legge di Stabilità. Riguardo il ddl 67/134, ho ribadito che a mio avviso il problema fondamentale è che probabilmente stiamo assistendo non ad un riordino del settore, quanto ad un taglio irresponsabile del settore gioco, perché se per riorganizzare un settore si intende solo ridurre l’offerta degli apparecchi nei bar e tabacchi, razionalizzando la presenza delle sale gioco nel territorio, si rischia di annullare parte della filiera. Mi auguro che finalmente venga dato seguito alle nostre ragioni”.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.